/ Cronaca

Cronaca | 05 settembre 2019, 16:57

Ladro colto sul fatto scappa dalla polizia: inseguimento folle in Cantore, poi l'arresto

L'uomo è stato sorpreso mentre tentava un furto in casa ed è scattata la fuga in auto, poi un incidente e l'estremo tentativo a piedi, fermato dalla polizia: feriti gli occupanti di un'auto speronata

Ladro colto sul fatto scappa dalla polizia: inseguimento folle in Cantore, poi l'arresto

Genova - I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale, ieri sera, hanno posto in stato di fermo un pratese di 48 anni per il reato di tentata rapina e lo hanno denunciato per ricettazione, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

La vittima ha chiesto l’intervento della polizia in quanto, rientrando nel portone del palazzo dove abita in via Cantore, ha sentito la moglie che gli urlava di fermare un soggetto che stava scappando giù per le scale dopo aver forzato la porta di un appartamento. Ha tentato di bloccarlo ma il ladro lo ha colpito e strattonato e l’uomo, pur non riuscendo nel suo intento di fermarlo, gli ha strappato di dosso lo zaino che portava con sé.

Immediatamente gli operatori di diverse volanti si sono messi alla sua ricerca e, grazie alle dettagliate descrizioni, lo hanno scovato poco dopo mentre tentava di scappare a bordo della sua auto. Ne è nato un inseguimento rocambolesco per le vie di Sanpierdarena in cui il fuggitivo scappava procedendo a zigzag a folle velocità, anche contromano e speronando perfino un’auto ferma al semaforo che gli ostruiva il passaggio, cagionando lesioni anche ai passeggeri. Abbandonato il mezzo, l’inseguimento è proseguito a piedi e si è concluso nella scalinata d’ingresso dei giardini di Villa Scassi, dove nonostante la strenua resistenza il soggetto è stato fermato.

Dal controllo personale e dell’auto sono stati rinvenuti e sequestrati vari preziosi e denaro e all’interno dello zainetto sono stati trovati alcuni attrezzi atti allo scasso.

Il 48enne, che ha diversi precedenti di Polizia e a cui era stata revocata la patente, è stato accompagnato al carcere di Marassi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium