/ Cronaca

Cronaca | 05 settembre 2019, 17:38

Pegli, anche la parte a Levante del lungomare sarà interamente rifatta

L’assessore comunale Matteo Campora lo conferma al consigliere Mauro Avvenente: “Nuove piastrelle, in concomitanza con i lavori per il collettore fognario, che dovrà risolvere definitivamente i problemi della delegazione”. I tempi però non sono ancora noti

Pegli, anche la parte a Levante del lungomare sarà interamente rifatta

Pegli, il nuovo collettore fognario passerà sotto al lungomare e, contestualmente, la piastrellatura della parte più a Levante verrà rivista e resa omogenea con quella della zona di Ponente, di recentissima ristrutturazione.

Le due importanti notizie sono comunicate direttamente dall’assessore comunale all’Ambiente, Matteo Campora, che nei giorni scorsi ha risposto, per iscritto, all’interrogazione 212/2019 presentata dal consigliere comunale del Partito Democratico, ed ex presidente del Municipio VII Ponente, Mauro Avvenente, che aveva per oggetto: ‘Rifacimento collettore fognario pubblico tratto largo Calasetta - Depuratore di Pegli da parte di Ireti e manutenzione passeggiata di Pegli”.

Due, in sostanza, erano i quesiti che Avvenente aveva rivolto alla giunta Bucci: se il nuovo collettore fognario - peraltro sempre più urgente, anche alla luce dei recenti episodi di inquinamento delle acque e di miasmi, specie nella zona di Molo Archetti e di via Opisso - sarebbe stato collocato sotto al lungomare o sotto alla sede stradale dell’Aurelia (soluzione che, com’è facile immaginare, avrebbe comportato pesantissime ripercussioni sul traffico veicolare); e se, in concomitanza con i lavori, si sarebbe dato seguito al progetto che prevede il completamento della passeggiata a mare, con piastrellatura interamente omogenea.

Campora informa: “Iren Acqua, e non Ireti, ha redatto la previsione progettuale, che prevede di realizzare l’opera relativa al nuovo collettore fognario nel sottosuolo della passeggiata di lungomare di Pegli con la tecnica del microtunneling, ovvero eseguendo alcuni interventi di soprassuolo per la realizzazione di una serie di pozzi di spinta, oltre a opere con scavo a cielo aperto per i collegamenti laterali di attraversamenti fognari”.

In più, come anticipa l’assessore comunale all’Ambiente, “sarà realizzato, in parallelo, il nuovo sistema di raccolta e di smaltimento delle acque piovane che gravitano lungo la viabilità dell’Aurelia. Inoltre, in ambito demaniale marittimo, saranno eseguiti interventi a cielo aperto per la realizzazione di un nuovo tratto di scarico a mare e della nuova stazione di sollevamento, presso il depuratore di Pegli”.

Sarà, quindi, un lavoro radicale e molto accurato, anche per evitare i vari problemi riscontrati negli ultimi tempi e in passato. Salva la viabilità stradale, mentre ci sarà qualche disagio per i fruitori della passeggiata. Ma il tutto a fin di bene, eccome.

Anche perché, come spiega ancora Campora, “la realizzazione dei pozzi di spinta sul sedime dell’attuale passeggiata determinerà il rifacimento della pavimentazione, con piastrelle in base al progetto già depositato presso la Soprintendenza e che sarà oggetto di esame in sede di Conferenza dei Servizi. La soluzione architettonica della nuova pavimentazione è stata valutata con gli uffici comunali competenti e con Aster, che ha già avviato un parziale rifacimento, presso i Giardini Peragallo”.

Infine, Campora assicura, e rassicura: “La soluzione prevista a progetto per la nuova pavimentazione in piastrelle sarà eseguita a regola d’arte, anche per evitare futuri ammaloramenti. Per inciso, i lavori di rifacimento del collettore fognario risolveranno gli annosi problemi di manutenzione e funzionamento dell’attuale sistema fognario, che ha costretto a continui interventi, anche sulla pavimentazione della passeggiata, contribuendo a un rapido ammaloramento”.

La cosa che Campora non indica, sono le tempistiche. Su questo è proprio Iren Acqua, di concerto con Comune e con Città Metropolitana, che potrà essere più precisa. Ma Avvenente, consigliere comunale con il ‘cuore’ sempre a Pegli, garantisce il suo impegno a continuare a rimanere ‘sul pezzo’.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium