/ Cronaca

Cronaca | 09 ottobre 2019, 10:00

Lungobisagno Dalmazia: ricercata da 6 anni e abusiva, la trova la Polizia Locale

Nei 4 locali occupati abusivamente c'erano 9 adulti e 8 bambini. Sono 6 le persone denunciate, mentre la donna ricercata è stata portata nel carcere di Pontedecimo

Lungobisagno Dalmazia: ricercata da 6 anni e abusiva, la trova la Polizia Locale

È successo in Lungobisagno Dalmazia dove gli agenti erano andati per la verifica della segnalazione di 4 alloggi pubblici occupati, in cui sono stati trovati 9 adulti e 8 minori. Sono 6 i denunciati.


In uno degli appartamenti occupati anche una donna destinataria di un ordine di cattura per la revoca della sospensione della pena. Era ricercata da ben 6 anni. Gli uomini del reparto Giudiziaria della Polizia Locale, con l'ausilio dei colleghi del reparto Sicurezza Urbana e del IV Distretto (12 uomini in tutto), dopo gli accertamenti del caso, l'hanno portata direttamente al carcere di Pontedecimo. La donna, di origine bosniaca, deve scontare una pena di 8 mesi di reclusione per furto e per la mancata osservanza della pena alternativa concessa dal giudice per le sue condizioni di salute dell'epoca.
La donna era una degli abitanti abusivi dei 4 alloggi di edilizia residenziale pubblica nei civici 51 e 53 di Lungobisagno Dalmazia che la polizia locale è andata verificare dopo la segnalazione di alcuni cittadini della zona. All’interno dei 4 appartamenti, gli agenti della polizia locale hanno trovato 17 persone, tutte bosniache: 9 adulti e 8 minori. Sei i denunciati per occupazione di edifici di proprietà pubblica. Di questi, 4 sono pluripregiudicati. Le altre 3 persone erano già state denunciate per lo stesso reato commesso nello stesso posto. Con loro sono rimasti i 4 minori per il tempo necessario all'identificazione dei denunciati. La verifica dello stato degli appartamenti è propedeutica alla richiesta di sequestro preventivo dell'alloggio al Tribunale per poterli poi rendere all'uso pubblico.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium