/ Politica

Politica | 09 ottobre 2019, 16:23

Bocciata la mozione dell'onorevole Rixi sulla Gronda, il commento del partito genovese

La Lega: "La maggioranza non vuole la realizzazione di quest'opera, bensì chiede di rivedere il progetto. Una scelta che farebbe perdere ulteriori anni per i "no" a prescindere di una certa parte politica"

Bocciata la mozione dell'onorevole Rixi sulla Gronda, il commento del partito genovese

Di seguito la nota stampa con cui la Lega commenta la bocciatura della mozione sulla Gronda presentata dall'onorevole del carroccio Edoardo Rixi.

"Oggi la maggioranza in parlamento di Pd e 5stelle ha bocciato una mozione della Lega, depositata dall'onorevole Edoardo Rixi, che chiedeva al Governo di assumere iniziative per procedere, nel più breve tempo possibile, allo sblocco dell'iter di approvazione del progetto esecutivo e all'inizio dei lavori di cantierizzazione della Gronda - si legge nel comunicato -. Non solo la maggioranza delle poltrone ha bloccato per l'ennesima volta la realizzazione di un'opera infrastrutturale fondamentale per lo sviluppo della città e del Nord Ovest, il Ministro De Micheli non si è neanche presentato in aula per la discussione dei documenti. Il Pd, che da anni dice di volere la Gronda, ancora una volta si è inchinato ai suoi alleati del 5stelle con l'unico scopo di non fare cadere il Governo. La mozione della maggioranza, infatti, non vuole la realizzazione di quest'opera, bensì chiede di rivedere il progetto. Una scelta che farebbe perdere ulteriori anni per i "no" a prescindere di una certa parte politica. Inoltre, se l'interesse del Pd fosse realmente quello di iniziare la costruzione dell'infrastruttura, basterebbe che l'attuale Ministro, a differenza di quanto non fatto da Toninelli, firmi il progetto esecutivo per fare partire il cantiere. Il nostro capoluogo e l'intera regione non possono più aspettare per degli inutili giochi di potere".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium