Naturalmente Silvia | 07 novembre 2019, 17:00

Spezie: come usare zenzero, curcuma e cannella per la nostra salute

Zenzero, curcuma e cannella sono usate in cucina, ma anche in medicina. Scopriamone gli effetti benefici per il nostro corpo

Spezie: come usare zenzero, curcuma e cannella per la nostra salute

Col termine spezie si indicano genericamente sostanze aromatiche di origine vegetale che vengono usate per aromatizzare e insaporire cibi e bevande, e, specialmente in passato, usate anche in medicina e in farmacia. In questo articolo descriveremo tre spezie molto utilizzate in cucina ma anche in medicina, si tratta dello Zenzero, della Cannella e della Curcuma

Zenzero

Lo zenzero è una spezia stimolante e tonica

 

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Zingiberaceae. Molto utilizzato in cucina, possiede alcune proprietà antinfiammatorie e digestive che lo rendono utile per stomaco e cuore.

Viene usato come antinfiammatorio naturale e digestivo ed è tra i più efficaci medicinali antinausea e antivertigine. Con lo zenzero si possono trattare disturbi come il mal d’auto, il mal di mare, la nausea mattutina.

Le sue proprietà antiemetiche sembrano risiedere in effetti locali sulle pareti dello stomaco e dell'intestino. I principi attivi della pianta si concentrano tutti nella sua radice: sostanze non volatili, come i gingeroli, resine e mucillagini.

Nella medicina tradizionale dell'Estremo Oriente, lo zenzero è impiegato nel trattamento dell'osteoartrite, dell'influenza, come stimolante del cuore, come protettivo della mucosa gastrica.

Grazie alle sue proprietà antibiotiche, lo zenzero è un valido alleato di stomaco, intestino, cuore e apparato circolatorio.

Anche l'olio essenziale di zenzero è ricco di importanti proprietà. Infatti è antinausea, tonificante, antidolorifico, digestivo, antivirale e afrodisiaco.

Lo zenzero è utile anche contro l'alitosi: può essere d'aiuto, infatti, sorseggiare acqua calda bollita per 10 minuti con zenzero fresco, un rimedio che favorisce la digestione e contrasta l’accumulo di tossine e la fermentazione batterica.


Curcuma

La curcuma è una spezia antiossidante dalle proprietà depurative e antiossidanti

 

Per le sue proprietà benefiche e curative la curcuma è tradizionalmente impiegata sia nella medicina ayurvedica, che nella medicina tradizionale cinese, in particolare è utilizzata come integratore alimentare naturale per la capacità di contrastare i processi infiammatori all'interno dell'organismo.

La pianta è conosciuta da sempre per l'azione depurativa, coleretica (stimolante la produzione di bile da parte del fegato) e colagoga (che favoriscelo svuotamento della colecisti, aumentando l' afflusso di bile nel duodeno e scongiurando la formazione di calcoli biliari), è un epatoprotettore, stimolante delle vie biliari, antiossidante, fluidificante del sangue.

Il principio attivo più importante è la curcumina, che recenti studi hanno dimostrato avere proprietà antitumorali, perché la curcuma può bloccare l'azione di un enzima ritenuto responsabile dello sviluppo di diversi tipi di cancro.Questo principio attivo conferisce alla curcuma anche un'azione antinfiammatoria e analgesica, e per questo motivo è impiegata efficacemente nel trattamento di infiammazioni, dolori articolari, artrite e artrosi.

Riconosciuta come protettiva del sistema immunitario è anche un potente antiossidante in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi, responsabili dei processi di invecchiamento e di danneggiamento delle membrane delle cellule che compongono il nostro organismo.

A livello topico la curcuma svolge un'azione cicatrizzante. In India infatti viene applicato il rizoma sulla cute per curare ferite, scottature, punture d'insetti e malattie della pelle con risultati veramente soddisfacenti.

 

Latte di curcuma, la ricetta originale

Ingredienti: 

>curcuma in polvere
> latte vegetale a piacere
> cannella in polvere con piperina
> miele
> olio di mandorle o di cocco

Preparazione
Per preparare il famoso latte d'oro indiano è necessario avere la pasta di curcuma. La pasta di curcuma si prepara facilmente mescolando mezza tazza di acqua minerale naturale a tre cucchiaini di polvere di curcuma. Si fa scaldare fino ad ottenere una pasta spessa e densa. La pasta di curcuma si conserva in frigorifero, in un contenitore ermetico, per circa un mese.

Il latte d'oro si prepara facendo scaldare una tazza di latte non zuccherato con un quarto di cucchiaino di pasta di curcuma preparata prima, un cucchiaino di olio di mandorla. Si mescola bene il tutto per evitare che si formino grumi, quindi si aggiunge miele a piacere, portando lentamente al punto di bollitura e quindi spegnendo il fuoco e lasciando a riposo un paio di minuti.

Si serve in ogni tazza con una spolverata di cannella in polvere.

Il latte d'oro è ottimo la sera dopo cena e prima di andare a letto per facilitare la digestione e l'assimilazione dei nutrienti, è utile per conciliare il sonno, riduce l'affaticamento a carico di occhi e fegato.

 

Cannella

 

La cannella è una spezia utile nel metabolismo degli zuccheri, contro raffreddore e fame nervosa.

 

Le proprietà terapeutiche della cannella sono molte e conosciute già nell'Antico Egitto e dai Romani.

È un potente antiossidante naturale, stimola la circolazione sanguigna e contribuisce a combattere il colesterolo. Ha proprietà antibatteriche (sfruttate nell'Antico Egitto per l'imbalsamazione dei defunti), antisettiche, stimolanti e digestive.

Secondo recenti studi sembrerebbe utile per chi è affetto da diabete di tipo 2 per la presenza di un particolare polifenolo che avrebbe un'azione simile a quella dell'insulina.
La cannella stimola il sistema immunitario e risulta essere un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, diarrea, flatulenza e dispepsia per l'azione antimicrobica e astringente.

Nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese viene utilizzata per disturbi legati al freddo (poiché ha un effetto riscaldante) e contro i dolori mestruali.

Già nell'antica Roma la cannella era presentata come una spezia afrodisiaca ma fu nel Cinquecento che l'effetto stimolante a livello sessuale di questa droga fu sancito da diversi trattati medici.

La cannella sembra combattere la fame nervosa, è quindi un perfetto condimento per chi segue diete dimagranti.

 

 

 

Silvia Arcari

Leggi tutte le notizie di NATURALMENTE SILVIA ›

Naturalmente Silvia

Sono la Dott. Silvia Arcari, Farmacista e Naturopata Funzionale.
La laurea in Farmacia, conseguita presso l'Università di Genova nel 2000, mi ha fornito le conoscenze scientifiche per comprendere i complessi meccanismi che regolano il corpo umano, mentre i miei approfondimenti olistici come Naturopata e la specializzazione in Medicina Funzionale mi hanno resa consapevole di quanto siamo responsabili della nostra consentendomi di applicare durante le mie consulenze la medicina integrata affiancando alle medicine tradizionali quelle naturali.
Questa rubrica mi piacerebbe fosse uno spazio dedicato alla salute naturale, dove le caratteristiche organiche e funzionali dei rimedi erboristici e degli alimenti diventano un tutt'uno con l'organismo supportandolo nelle sue funzioni.

Leggi anche

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium