/ Eventi

Eventi | 12 novembre 2019, 19:36

Festival dell'Eccellenza al Femminile, presentato il programma della quindicesima edizione

Da domenica 17 a lunedì 25 novembre, artiste e artisti, giornaliste/i, esperte/i e opinion leader proporranno spettacoli, incontri, mostre e dibattiti

Festival dell'Eccellenza al Femminile, presentato il programma della quindicesima edizione

31 eventi in 9 giorni di programmazione, con più di 100 ospiti coinvolti. Tra le location, Palazzo della Città Metropolitana, Teatro della Corte, Palazzo della Borsa, Museo Diocesano, Palazzo dell’Università di Genova, ma anche luoghi insoliti come Domus Pinelli, l’Hammam ‘Mille e Una Notte’ o i Centri Commerciali ‘I Leudi’ e ‘L’Aquilone’, a Carasco e a Bolzaneto: una scelta mirata a raggiungere a ogni tipo di pubblico. 


Il ricco programma della XV edizione del Festival dell'Eccellenza al Femminile - dedicata al tema Il Corpo delle Donne - è stato presentato martedì 12 novembre dalla direttrice artistica Consuelo Barilari. Accanto a lei l'attrice Gaia Aprea e l'economista Giovanna Badalassi, insieme a Teresa Bruneri (UDI Genova) Manuela Caccioni (Centro Antiviolenza Mascherona) Alessandra Gagliano Candela (Accademia Ligustica di Belle Arti) Paola Martini (Museo Diocesano) Linda Kaiser e Virginia Monteverde (critiche d'arte) Patrizia Monaco (Drammaturga) Giannina Delia Rapisarda (Telefono Donna Cif Liguria) Caterina Selleri (Comitato Italiano Paralimpico Liguria) e Roberta Trucco (Se Non Ora Quando Liguria). 

A Genova, da domenica 17 a lunedì 25 novembre, artiste e artisti, giornaliste/i, esperte/i e opinion leader proporranno spettacoli, incontri, mostre e dibattiti legati alle scottanti questioni sollevate dall’argomento. Centro dell’analisi, l’influenza che Società, Economia, Arte, Storia, Politica e Sport hanno esercitato sulla concezione e sulla condizione del Corpo nelle diverse epoche.  

“Saranno affrontati gli aspetti più importanti dell’evoluzione nel tempo del discorso sul Corpo delle Donne” – dichiara Barilari – “in campo politico, socioculturale e artistico. Seguendo tracce narrative diverse, in cui il corpo può, di volta in volta, essere protagonista, oggetto o punto di osservazione, capace di ribaltare significato, peso e misura dei principi fondamentali che muovono l’umanità.” Per dare forza a questo messaggio sono state coinvolte nel programma e nella promozione molte associazioni impegnate su questi temi, sia a livello ligure che a livello nazionale: non solo quelle più evidentemente impegnate in ambito femminile, come CIF (Centro Italiano Femminile),  Non Una di MenoSe Non Ora QuandoUDI (Unione Donne Italiane)ArciLesbicaAssociazione PandoraA.S.C.U.R. Onlus,  Co.Ser.Co Onlus , Centro Antiviolenza Mascherona, ma anche AGEDO (Associazione genitori, parenti e amici di omosessuali)ArciGayComitato Italiano Paralimpico Auser – Associazione Invecchiamento Attivo e Co.N.N.G.I. (Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane), con eventi che coinvolgeranno  Fondamentale, il contributo organizzativo dell’Ordine dei Giornalisti Liguria, con 7 incontri che daranno la possibilità di acquisire crediti formativi per i giornalisti tramite l’iscrizione alla piattaforma ODG Sigef.

Cinque sono le aree tematiche, articolate nei sette spettacoli della nuova rassegna teatrale Case Vicoli e Palazzi, approfondite nel corso del festival con proiezioni, tavole rotonde e dibattiti, mostre, pubblicazioni e premi: Il Corpo nel NaufragioIl Corpo nel MartirioIl Corpo nell’ArteIl Corpo in affitto e Il Corpo nello Sport. Tra gli ospiti attesi, la drammaturga Lina Prosa, le attrici Laura CurinoSyusy BladyViola Graziosi e Gaia Aprea, la regista Jo Squillo, la scienziata Adriana AlbiniGiusi Sansone (Tg3), Alessandra BalleriniMartina Bacigalupo, Susanna Camusso, Giovanna BadalassiCecilia Frosinini (Opificio delle Pietre Dure di Firenze); Angiola Codacci-Pisanelli, curatrice del libro “Sul corpo delle donne” (L’Espresso, 2016) con Luigi Vicinanza e Rosellina SalemiGiuliana SgrenaDaria ColomboCinzia MonginiDonatella AlfonsoBettina BushErika Dellacasa Giovanna Rosi. Il Premio Nazionale Ipazia all'Eccellenza Femminile 2019 sarà consegnato il 19 novembre alla senatrice Monica Cirinnà. Mentre la consegna del Premio Internazionale e del Premio Lady Truck  slitterà a Marzo 2020. 

Grandi novità anche nella declinazione del Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia 2019, di cui mercoledì 20 novembre la giuria composta da Silvana ZanovelloEugenio PallestriniCarla OlivariGiuliana ManganelliAngela Di Maso annuncerà il testo vincitore al Museo dell’Attore. A Palazzo Ducale (22 novembre ore 21) sarà presentata una nuova sezione del bando, con l’istituzione di una commissione Premio Ipazia per le Arti Performative a cui hanno aderito Virginia Monteverde (curatrice e artista Art Commission), Gian Maria Cervo (Dir. Festival Quartieri dell’Arte), Stefano Bigazzi (giornalista), Eugenio Pallestrini (Dir. Museo dell’Attore), Linda Kaiser (critico d’arte – Artribune), Francesca Serrati (Responsabile Museo Arte Contemporanea di Villa Croce), Alessandra Gagliano Candela (Vice Direttrice Accademia Ligustica di Belle Arti). E, per la prima volta, sarà pubblicata un’antologia delle opere della prime sette edizioni del premio con il titolo “Lo specchio segreto di Ipazia” (De Ferrari Editore). L’attrice Laura Curino ne leggerà alcuni estratti nel Foyer del Teatro della Corte (sabato 23 ore 21), durante un evento speciale condotto da Silvana Zanovello, a cui parteciperanno i membri della giuria.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium