Farmaci e dintorni | 12 novembre 2019, 17:00

Diaday 2019: in farmacia il controllo del diabete fino al 16 novembre

La diffusione del diabete è quasi raddoppiata in trent'anni (coinvolgeva il 2,9% della popolazione nel 1980). Anche rispetto al 2000 i diabetici sono 1 milione in più. Scopriamo le cause

Diaday 2019: in farmacia il controllo del diabete fino al 16 novembre

Nel 2016 sono oltre 3 milioni 200 mila in Italia le persone che dichiarano di essere affette da diabete, il 5,3% dell'intera popolazione (16,5% fra le persone di 65 anni e oltre).

La diffusione del diabete è quasi raddoppiata in trent'anni (coinvolgeva il 2,9% della popolazione nel 1980). Anche rispetto al 2000 i diabetici sono 1 milione in più e ciò è dovuto sia all'invecchiamento della popolazione che ad altri fattori, tra cui l'anticipazione delle diagnosi (che porta in evidenza casi prima sconosciuti) e l'aumento della sopravvivenza dei malati di diabete.

Nell'ultimo decennio, infatti, la mortalità per diabete si è ridotta di oltre il 20% in tutte le classi di età. Inoltre, confrontando le generazioni, nelle coorti di nascita più recente la quota di diabetici aumenta più precocemente che nelle generazioni precedenti, a conferma anche di una progressiva anticipazione dell'età in cui si diagnostica la malattia.

Il diabete è una patologia fortemente associata allo svantaggio socioeconomico. Tra le donne le disuguaglianze sono maggiori in tutte le classi di età: le donne diabetiche di 65-74 anni con laurea o diploma sono il 6,8%, le coetanee con al massimo la licenza media il 13,8% (i maschi della stessa classe di età sono rispettivamente il 13,2 e il 16,4%).

Lo svantaggio socioeconomico si conferma anche nella mortalità ed è più evidente nelle donne, al contrario di quanto si osserva per le altre cause di morte: le donne con titolo di studio basso hanno un rischio di morte 2,3 volte più elevato delle laureate.

Questa patologia è più diffusa nelle regioni del Mezzogiorno dove il tasso di prevalenza standardizzato per età è pari al 5,8% contro il 4,0% del Nord. Anche per la mortalità il Mezzogiorno presenta livelli sensibilmente più elevati per entrambi i sessi.

Obesità e sedentarietà sono rilevanti fattori di rischio per la salute in generale, ancora di più per la patologia diabetica. Tra i 45-64enni la percentuale di persone obese che soffrono di diabete è al 28,9% per gli uomini e al 32,8% per le donne (per i non diabetici rispettivamente 13,0% e 9,5%). Nella stessa classe di età il 47,5% degli uomini e il 64,2% delle donne con diabete non praticano alcuna attività fisica leggera nel tempo libero.

Noi, come oltre 5000 farmacie, siamo coinvolti nel Diaday fino a sabato 16 novembre.

Segui la Farmacia Serra anche sui social:

Twitter: @farmaciaserrage 

Farmacia Serra

Leggi tutte le notizie di FARMACI E DINTORNI ›

Farmaci e dintorni

Maddalena Leale ed Edoardo Schenardi della Farmacia Serra sono i farmacisti più social d’Italia. Sposati, con 4 figli, hanno iniziato a usare il web vent’anni fa andando alla ricerca dei prodotti più utili e innovativi e da allora non si sono più fermati e attraverso i canali social mettono a disposizione di tutti la propria esperienza (e il wi-fi per chi va direttamente in farmacia) con consigli e tutorial, per fare della rete uno strumento davvero di pubblica utilità.
Ed è così che anche con questa rubrica, dispensano informazioni, smascherano fake news e svelano, in modo divertente e curioso, cosa c’è in un bugiardino.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium