/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2019, 09:12

Meteo: week-end di maltempo, grandine a Genova

Questa mattina intorno alle 8.30 tuoni e fulmini hanno accompagnato pioggia e grandine nel capoluogo. Temperature in ulteriore abbassamento nella notte

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Dopo una effimera e breve pausa nella mattinata di venerdì, oggi, sabato 16 novembre, la pioggia è tornata a cadere su buona parte della Liguria. Compresa la grandine a Genova.

Le temperature durante la notte si sono abbassate di qualche punto per l’afflusso di aria più fredda in seno alle correnti nord-atlantiche che continuano a pilotare questi impulsi instabili nel Mediterraneo. Lungo la costa le minime sono oscillate tra 6 e 9°C mentre nelle zone interne i valori sono stati decisamente più bassi anche per effetto delle precipitazioni che per effetto rovesciamento, trascinano l’aria fredda presente in quota, al suolo.

Valori dunque compresi tra -0.5°C e 5°C nei fondovalle mentre in quota la rete Limet ha registrato minime di -5.4°C ai 2065 m del Rifugio La Terza sulle Alpi Liguri a ponente e -3.1°C ai 1785 metri del monte Bue in Val d’Aveto dove nella notte sono caduti fino a 20 cm di neve sopra i 1300 metri.

Il weekend che va ad iniziare, secondo le previsioni di Limet, vedrà un tempo ancora instabile a tratti perturbato sulla nostra regione. La porta atlantica spalancata e una vasta zona depressionaria con perno sulla Francia continueranno a pilotare verso il Mediterraneo, quindi il nord Italia e la Liguria impulsi instabili seguiti da correnti via via più fredde che saranno all'origine del calo delle temperature nel corso dei prossimi giorni su valori possiamo dire invernali. Alle brevi pause nelle precipitazioni con qualche schiarita sui settori di ponente e localmente sul resto della regione nella mattinata di oggi seguirà un nuovo aumento della nuvolosità con ripresa delle precipitazioni a partire dallo Spezzino nel corso della prossima notte. In montagna ripresa delle nevicate che stante un calo dello zero termico potrà vedere i fiocchi bianchi spingersi nella giornata di domenica sotto i 1000 metri a levante, 700/800 a ponente. I venti spireranno da nord in mattinata mentre ruoteranno da sud-ovest nel corso del pomeriggio domenicale

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium