/ Politica

Politica | 16 novembre 2019, 09:26

Parco di Portofino, Mai: "Sì al nazionale, basta speculazioni"

Mai: “Io sono il primo sostenitore della realizzazione del Parco nazionale di Portofino. Chi afferma il contrario, o non mi conosce, oppure è in malafede"

Parco di Portofino, Mai: "Sì al nazionale, basta speculazioni"

“Io sono il primo sostenitore della realizzazione del Parco nazionale di Portofino. Chi afferma il contrario, o non mi conosce, oppure è in malafede – afferma l’assessore regionale ai Parchi e biodiversità, Stefano Mai -. Per quanto mi riguarda, in pochi mesi potremmo avere il Parco di Portofino nazionale ma è necessario che nasca sui confini attuali”.

“Tutte le speculazioni che pseudo ambientalisti stanno facendo per la sola occasione di avere i loro cinque minuti di visibilità, sono deleterie al lavoro che stiamo portando avanti da tempo con serietà e precisione. Il dialogo con il Ministero dell’Ambiente è avviato ed esiste già una mia proposta di un Parco nazionale che formalizzerò quanto prima. Di recente il Ministero ha proposto un periodo di sperimentazione che colgo costruttivamente”.

“Chi cita lo studio di Ispra per dire che il Ministero avrebbe proposto un parco di 15mila ettari, o non sa leggere, o fa mera speculazione politica. Lo studio di Ispra riguarda esclusivamente l'analisi del territorio circostante l’attuale Parco regionale. Quindi ribadisco che lo studio che riguarda 20 Comuni e 15mila ettari di territorio, non è la proposta del Ministero per la perimetrazione del Parco nazionale. Ipotesi che tra le altre cose snaturerebbe completamente la peculiarità del Parco di Portofino, nato su un promontorio unico. Ribadisco però che creerò le condizioni affinché i Comuni fuori dal nascente Parco nazionale collaborino con l'ente in modo che ricadano anche su di loro i benefici turistico-economici”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium