/ Cronaca

Cronaca | 21 novembre 2019, 18:25

Mozione in Municipio VII Ponente: “Ripartano i tavoli di monitoraggio tra porto e città”

Il testo è proposto da Filippo Bruzzone, Giovanni Battista Sacco e Ugo Truffelli: solo la sede dell’ente è l’organo ufficiale, ma spesso non è stata ascoltata né presa in considerazione

Mozione in Municipio VII Ponente: “Ripartano i tavoli di monitoraggio tra porto e città”

Attività portuali e insediamenti abitativi, i gruppi di maggioranza al Municipio VII Ponente chiedono che siano nuovamente convocati i tavoli per il monitoraggio ambientale. Non si ferma la battaglia per una migliore vivibilità, nella zona di Pra’, Palmaro e Voltri. Non si ferma, al netto delle targhe e dei riconoscimenti, al netto delle medaglie e degli incontri extrapolitici, al netto di tutte quelle scelte, assai discutibili, che ormai fanno indispettire, e pienamente a ragione, gran parte dell’opinione pubblica.

Nel prossimo Consiglio Municipale, fissato per il 27 novembre, verrà discussa e messa al voto la mozione presentata da Filippo Bruzzone di A Sinistra, Giovanni Battista Sacco della Lista Crivello e Ugo Truffelli del Partito Democratico, avente per oggetto ‘Convivenza fra territorio e porto’. Nel testo del documento, i tre capigruppo di maggioranza ricordano come “larga parte del territorio del Municipio VII Ponente è fortemente impattata dalla presenza della piattaforma portuale di Pra’. Alla luce di ciò, risulta essere di primaria importanza porre in essere tutte le opere di mitigazione necessarie al fine di ottenere una degna convivenza città/porto, dove le esigenze della prima (intesa come civitas) non possono essere messe a discapito della seconda”.

Quindi, Bruzzone, Sacco e Truffelli elencano tutte le iniziative che il Municipio VII Ponente ha portato avanti soltanto nell’ultimo, e attuale, ciclo amministrativo, pressoché su tutti gli ambiti del complesso rapporto tra scalo merci e delegazioni urbane.

“Ma - scrivono i tre firmatari del testo - in tutti questi anni il Municipio si è ampiamente espresso a favore di quanto detto in premessa, senza essere mai seriamente preso in considerazione dalle istituzioni superiori, con numerose iniziative e proposte tra cui: mozione del 27/09/2019 ‘Istituzione di tavolo permanente sul porto’; interpellanza al Sindaco del 08/11/2017 ‘Osservatorio salute e ambiente del Comune di Genova’; mozione del 12/12/2017 ‘Rete di monitoraggio della qualità dell’ambiente nel Ponente genovese’; mozione del 22/12/2017 ‘Inquinamento acustico nel Ponente genovese’; mozione del 18/04/2018 ‘Posizioni ed indirizzi assunti dal Municipio in merito all’area portuale Voltri - Pra’ - Pegli, ed al litorale e alle attività insistenti o prossime all’area portuale’; mozione del 18/04/2018 ‘Centralina per il controllo della qualità dell’aria sita in Via Ungaretti’; mozione del 28/05/2018 ‘Audizione in Consiglio di Municipio dell’Assessore Matteo Campora’; mozione del 10/11/2018 ‘Ambiente e salute pubblica nel Municipio VII’; mozione del 24/10/2018 ‘Installazione del sistema di monitoraggio in continuo delle immissioni in atmosfera presso il Porto di Pra’; interpellanza al Sindaco ‘Creazione di una piattaforma oltre il sesto modulo del bacino portuale di Pra’; mozione del 16/04/2019 ‘Istituzione di un’area di controllo delle emissioni navali (ECA)’; mozione del 26/06/2019 ‘Nuove regole in materia di combustibili navali’. Le Commissioni Municipali si sono riunite più volte, al fine di meglio studiare e valutare le proposte di mitigazione. Inoltre, presso la Commissione 2 tenutasi il 22 luglio scorso, la Direzione Ambiente di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ha esposto il lotto del progetto delle cosiddette Dune”.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium