/ Politica

Politica | 26 novembre 2019, 12:15

Infrastrutture in Liguria, Toti: "Dal Mit solo tweet, ma abbiamo bisogno di una task force" (VIDEO)

Toti: "Voglio un tavolo che si riunisca a Genova, voglio i ministri che vengano a Genova, voglio stanziamenti straordinari di miliardi per questa regione"

Infrastrutture in Liguria, Toti: "Dal Mit solo tweet, ma abbiamo bisogno di una task force" (VIDEO)

Prima della Giunta regionale straordinaria convocata per la chiusura della A26, avvenuta ieri sera per ordine della Procura della Repubblica di Genova, il Presidente della Liguria Giovanni Toti ha risposto alle domande dei giornalisti:

"Penso che per un anno e quattro mesi non si sia fatto assolutamente niente, penso che Autostrade in un anno e quattro mesi avrebbe dovuto lastricare d'oro quei viadotti, ne aveva il tempo e le possibilità e non aspettare di muoversi quando la procura gliel’ha chiesto, quand’anche non avesse avuto dubbi".

E le critiche arrivano anche nei confronti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: "Vorrei sapere per quale ragione dal ministero delle infrastrutture ho letto due tweet e nulla di più, mentre noi abbiamo scritto ripetute lettere nel corso dell’ultimo mese, a cui nessuno si è degnato neppure di dare una risposta".

Ha poi continuato: "Noi abbiamo bisogno di sapere nel giro di pochi minuti come intende agire il governo. Voglio una task force, altrimenti lo faremo noi, anche senza avere le competenze. Bisogna controllare tutti i viadotti, rassicurare i cittadini, garantire la mobilità alla prima piattaforma logistica del Paese e cioè i cittadini che sono oggi prigionieri. Nessuno se la può cavare con un tweet, qualcuno deve rispondere di un anno e quattro mesi di chiacchiere a vanvera senza aver fatto assolutamente nulla. Vale per il Mit, vale per società Autostrade".

"Non ho visto un ispettore del Mit, non so neanche come siano fatti, non abbiamo visto una misura concreta, abbiamo ciarlato a vanvera intorno a delle concessioni che sono ancora lì, nessuno ha mosso un dito e il risultato è che oggi nessuno ha il coraggio di prendere non le autostrade chiuse, anche quelle aperte.

"Io mi chiedo se qualcuno si rende conto di tutto questo. Siccome ce ne abbiamo piene le scatole di dipendere da incapaci, ora riuniremo la giunta e vedremo legislativamente tutto quello che la Regione Liguria può fare, oltre alle misure di emergenza. Voglio un tavolo che si riunisca a Genova, voglio i ministri che vengano a Genova, voglio stanziamenti straordinari di miliardi per questa regione, voglio uno scudo legislativo che ci consenta di agire per tranquillizzare il cittadino e mettere in sicurezza l’asset più importante della logistica di questo Paese, cioè i quattro porti della Liguria, e lo voglio oggi pomeriggio".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium