/ Politica

Politica | 01 dicembre 2019, 11:52

Il Pci di Genova contro l'intitolazione del "ponte Attilio Firpo" a Fabrizio Quattrocchi

L'accusa all'amministrazione Bucci: "Si stanno sostituendo ciò che sono stati i veri combattenti per la nostra libertà, con figure totalmente contrapposte a chi ha sacrificato realmente la propria vita per il bene di tutti noi"

Il Pci di Genova contro l'intitolazione del "ponte Attilio Firpo" a Fabrizio Quattrocchi

Il segretario provinciale Partito Comunista Italiano Federazione di Genova, Luca Stocchi, si lancia all'attacco della  giunta Bucci per la volontà manifesta di intitolare il ponte già conosciuto come ponte Attilio Firpo (partigiano ucciso dalle brigate nere) , alla "guardia di sicurezza privata" Fabrizio Quattrocchi. Attualmente è stato avviato l'iter per arrivare all'ufficialità dell'intitolazione.

"Non bisogna essere degli esperti per capire ciò che sta accadendo - scrive Stocchi -. Si stanno sostituendo ciò che sono stati i veri combattenti per la nostra libertà, con figure totalmente contrapposte a chi ha sacrificato realmente la propria vita per il bene di tutti noi. Tutto questo è inaccettabile". 

"Ci stanno togliendo la memoria - prosegue il segretario del Pci genovese -. Stanno cercando di sostituire la storia, quella vera, quella fatta da persone che hanno perso la propria vita per un mondo libero, sostituendola con storie e personaggi che certamente non sono nemmeno lontanamente alla stessa altezza. Chiediamo quindi con forza che venga bloccato questo processo di indecente cambiamento,è necessario bloccare questo iter che non è nient'altro che il tentativo di cancellare la nostra storia. Non ci riuscirete mai. I valori della resistenza non si cancellano e non possono essere sostituiti da nessuno, tanto meno da Fabrizio Quattrocchi".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium