/ Politica

Politica | 01 dicembre 2019, 18:34

Il vicesindaco Balleari alla commemorazione dei Martiri dell'Olivetta

Stefano Balleari: "Genova non dimentichi che ha combattuto per la libertà. Dal sacrificio dei partigiani e dei civili morti nella Strage dell'Olivetta è derivata la libertà per tutti"

Il vicesindaco Balleari alla commemorazione dei Martiri dell'Olivetta

Il vicesindaco di Genova Stefano Balleari ha partecipato questa mattina alla cerimonia di commemorazione del 75° anniversario dell’eccidio di Portofino, anche ricordato come strage dei Martiri dell’Olivetta dal nome della spiaggia del borgo marinaro dove, nella notte tra il 2 e il 3 dicembre del 1944, furono fucilati 22 prigionieri politici, prelevati dalla IV sezione del carcere di Marassi.

Il programma della giornata commemorativa di domenica è cominciata con la Messa in suffragio delle vittime nella Chiesa Parrocchiale di Portofino per proseguire con la deposizione delle corone sulla lapide che commemora i Martiri e l’orazione commemorativa.

Genova città medaglia d’oro al valore militare – ha detto Stefano Balleari – non dimentica chi ha combattuto in quegli anni per la libertà. Dal sacrificio di tanti, come dei partigiani e dei civili rimasti uccisi nella rappresaglia nazista all’Olivetta di Portofino, è derivata la libertà per noi tutti: valore universale che dobbiamo ai tanti che hanno messo a repentaglio la propria esistenza per le generazioni future” 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium