Farmaci e dintorni | 03 dicembre 2019, 17:00

Aids: se lo conosci lo eviti, anche con l'autotest

Tra le Regioni con un numero di abitanti superiore al milione e mezzo le incidenze più alte sono state registrate in Toscana, Lazio e Liguria. Non tutti sanno che in farmacia è disponibile un autotest senza ricetta

Aids: se lo conosci lo eviti, anche con l'autotest

Sono 2.847 le nuove diagnosi di infezione da Hiv registrate in Italia nel 2018, pari a 4,7 nuovi casi per 100mila residenti. 

I dati provengono da Epicentro, il portale di epidemiologia dell'Istituto superiore di sanità (Iss), e sono stati rilasciati poche ore prima della Giornata mondiale per la lotta all'Aids del 1° dicembre. L'incidenza maggiore di infezione da Hiv è nella fascia di età 25-29 anni e la principale modalità di trasmissione rimane quella dei rapporti sessuali non protetti. 

Tra le Regioni con un numero di abitanti superiore al milione e mezzo le incidenze più alte sono state registrate in Toscana, Lazio e Liguria, mentre le persone che hanno scoperto di essere Hiv positive nel 2018 sono maschi nel 85,6% dei casi. L'età media è di 39 anni per i maschi e 38 anni per le femmine mentre, come detto, l'incidenza più alta è stata osservata nelle fasce d'età 25-29 anni (11,8 nuovi casi ogni 100mila residenti) e 30-39 anni (10,9 nuovi casi). 

Oltre al profilattico che rappresenta la barriera preventiva più sicura al diffondersi del contagio da diverso tempo esiste anche un auto test che permette di eliminare dubbi e tenere sotto controllo la diffusione dell’HIV 

Per la precisione dal 1 dicembre 2016 è disponibile in farmacia, acquistabile da maggiorenni senza ricetta, il primo auto test per poter verificare la positività al virus dell'HIV.

Come funziona? 

Si effettua un piccolo buco in un dito con la la lancetta presente nella confezione, una volta fuoriuscita la goccia di sangue si appoggia sul test.

Quanto tempo ci vuole a farlo? 

5 minuti.

Quanto bisogna aspettare per il risultato? 

Dopo 15 minuti si avrà il risultato con bande colorate come nei test di gravidanza.

Quanto tempo copre?

Prima di fare il test è però fondamentale osservare il cosiddetto "intervallo finestra", ossia quel periodo di tempo che intercorre tra il momento del presunto contagio e la produzione di anticorpi che segnalano la presenza del virus. Per poter eseguire il test bisogna quindi attendere 90 giorni.

Quanto è affidabile? 

L'autotest per l'HIV, se utilizzato correttamente, assicura anche la massima attendibilità nella rilevazione dell'infezione (di poco inferiore al 100%).

Perché è importante? 

Perché in Italia si stimano da 6.500 a 18.000 persone sieropositive non diagnosticate, l'autotest potrà aiutare ad intercettare le persone che oggi non se la sentono di rivolgersi alle strutture in cui si fanno i test per l'Hiv.

L'OMS ha deciso di raccomandare l'auto test come strumento per raggiungere più persone possibile con Hiv e centrare l'obiettivo mondiale, lanciato nel 2014, di rendere consapevole del loro stato il 90% di tutte le persone con Hiv entro il 2020.

Chi lo dovrebbe fare? 

Tutti coloro che hanno avuto comportamenti a rischio. Il virus può restare asintomatico anche per 5-10 anni". Ecco chi dovrebbe effettuare un controllo:

- chi ha avuto uno solo o più rapporti promiscui con persone di cui non si conoscono bene le abitudini sessuali,

- i tossicodipendenti

- uomini e donne che hanno rapporti con persone dello stesso sesso

- chi ha avuto molti partner

Farmacia Serra

Leggi tutte le notizie di FARMACI E DINTORNI ›

Farmaci e dintorni

Maddalena Leale ed Edoardo Schenardi della Farmacia Serra sono i farmacisti più social d’Italia. Sposati, con 4 figli, hanno iniziato a usare il web vent’anni fa andando alla ricerca dei prodotti più utili e innovativi e da allora non si sono più fermati e attraverso i canali social mettono a disposizione di tutti la propria esperienza (e il wi-fi per chi va direttamente in farmacia) con consigli e tutorial, per fare della rete uno strumento davvero di pubblica utilità.
Ed è così che anche con questa rubrica, dispensano informazioni, smascherano fake news e svelano, in modo divertente e curioso, cosa c’è in un bugiardino.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium