/ Cronaca

Cronaca | 04 dicembre 2019, 17:33

Variante alla strada statale 45, Anas: abbattuto il diaframma della galleria Costafontana a Torriglia [FOTO]

Il valore complessivo del tratto ammonta a circa 19,2 milioni di euro, ultimazione dell’opera prevista per luglio 2020

Variante alla strada statale 45, Anas: abbattuto il diaframma della galleria Costafontana a Torriglia [FOTO]

Si sono svolte in notturna le operazioni di abbattimento dell’ultimo diaframma di roccia della galleria naturale Costafontana nell’ambito del territorio comunale di Torriglia: la galleria ed il limitrofo viadotto costituiscono la parte più rilevante ed onerosa del progetto Anas di realizzazione della variante alla statale 45 “Val Trebbia” e rientrano nel primo stralcio funzionale che interessa il territorio comunale di Torriglia dal km 31,500 al km 32,445.

La galleria è lunga complessivamente 144 metri e si sviluppa all’interno della collina con coperture che variano da un minimo di quattro metri, in corrispondenza degli imbocchi, fino ad un massimo di 28 nella zona centrale; la sezione del traforo ha una superficie media di scavo di 148 metri quadrati e un’altezza di 10 metri. L’abbattimento del diaframma è avvenuto nella parte mediana del tunnel ed ha richiesto l’intervento di un escavatore che ha forato il diaframma dal lato Piacenza aprendo progressivamente il varco nella roccia.

Il valore complessivo del tratto di variante ammonta a circa 19,2 milioni di euro e prevede l’ammodernamento di un tratto di statale della lunghezza di circa 1000 metri; il contesto ambientale è di tipo montano ed è caratterizzato da un asse esistente ad elevata tortuosità, da versanti fortemente scoscesi e con esposizione sfavorevole. Il tracciato è infatti particolarmente soggetto, durante la stagione invernale e in prossimità del fiume Trebbia, alla formazione di ghiaccio sulla sede stradale.

Il progetto di variante nasce dall’esigenza di proseguire coi lavori già realizzati di ammodernamento della statale tramite l’allargamento dell’attuale sede stradale e l’eliminazione di tutti i punti critici particolarmente tortuosi che saranno evitati dalla nuova galleria e dal vicino viadotto. Completato lo scavo della galleria naturale, che ha rappresentato il momento più delicato dell’intera opera, sono già stati avviati i lavori di rivestimento e sarà costruito il corpo stradale costituito dal sottofondo e dalla pavimentazione. In seguito i tecnici allestiranno il tracciato con le barriere di sicurezza e la segnaletica. L’avanzamento complessivo dell’intervento ad oggi si attesta al 48% dell’importo lavori contrattuale e l’ultimazione dell’opera è prevista per luglio 2020.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium