/ Cronaca

Cronaca | 05 dicembre 2019, 18:33

Prestito ad usura: due arresti a Genova

I finanzieri hanno colto i due strozzini mentre ritiravano un assegno da una delle vittime: nel mirino delle forze dell'ordine anche i complici che fornivano "clienti"

Prestito ad usura: due arresti a Genova

Genova - Sono scattate le manette per due oggetti accusati di aver prestato denaro col fine di ottenere interessi stratosferici sulle somme elargite: i finanzieri che hanno portato a termine gli arresti hanno denunciato anche una terza persona per il concorso nel reato.

I malviventi sono stati fermati a Voltri mentre ritiravano un assegno da una persona a cui chiedevano di restituire una cifra doppia rispetto a quella presa in prestito.

Secondo le indagini condotte dai finanzieri, che si protraevano ormai da diverso tempo, un uomo di 29 anni, dipendente di una azienda privata, avrebbe prestato circa 12 mila euro, a un uomo di 52 anni in difficoltà economica, che non poteva accedere a finanziamenti ufficiali. A garantire la disponibilità del denaro invece era una commerciante di 54 anni.

I due estorsori per garantirsi il rientro dei soldi prestati maggiorati degli interessi stellari pretesi avevano fatto firmare alla vittima una scrittura provata in cui riconosceva di avere ricevuto una somma molto più grande di quella effettivamente percepita.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium