Sex Pills | 08 gennaio 2020, 17:32

Sex Fitness: mens sana in corpore... sexy

Qual è la ricetta della sessualità felice? La formula Ax3C: armonia tra cuore, corpo e cervello. Scopriamo come

Sex Fitness: mens sana in corpore... sexy

Da anni incontro donne nell’ambito di seminari in cui parlo di sessualità femminile e di coppia. Racconto di cervello, di quanto è importante ricordarsi di usarlo, ma anche in certe occasioni di spegnerlo; parlo di emozioni, di pensieri, naturalmente di corpo, ma soprattutto di autoconsapevolezza, chiave indispensabile, strumento che genera amore o odio a seconda di come viene usata. La modalità è quella che più mi appartiene, quella in cui scienza ed ironia si fondono e danno vita ad un racconto in cui il protagonista non è il “Sesso”, ma la Sessualità gentile, divertente e intelligente, tre caratteristiche che ritengo fondamentali quando si vuole parlare di “certi argomenti”.

 

E’ proprio in queste occasioni che ho avuto modo di ascoltare ed accogliere i bisogni, i problemi, i timori, le false credenze (moltissime), ma anche i sogni, i desideri, le fantasie, a volte condivise a volte tenute nascoste nel loro cassetto più intimo e privato, racconti di ricerche affannose di principi azzurri lasciati appena trovati, di uomini stronzi attraenti e pericolosissimi, perché alle donne piace parlare di “questi argomenti”, magari non nello spogliatoio, ma in “salotto” tra amiche direi proprio di sì!

 

Nasce da qui l’idea di creare un percorso “in rosa” tutto dedicato alle donne ad alla parte più intima e profonda di Sé, la loro sessualità, per aiutarle a stare meglio con se stesse, in modo concreto e divertente.

 

Il Sex’ Fitness

 

Sfatiamo un mito: la sessualità felice esiste, ma non è sinonimo né di corpo perfetto, né di tecniche miracolose imparate “a Scuola” che permettono prestazioni da urlo.

 Quale allora la ricetta? La sessualità felice ha addirittura una formula:

Ax3C"

 

 ossia Armonia tra Cuore, Corpo e Cervello, conditio necessaria ed imprescindibile per trovare la propria dimensione ed il proprio equilibrio nella sfera sessuale. Facile a dirsi un po' meno trovarsi, cosa ci può aiutare?

 

Quando il rapporto con la sessualità non é del tutto "sereno” e l’appuntamento sotto le lenzuola ha ben poco a che fare con il piacere e lo si cerca di evitare, il

Sex’ Fitness

rappresenta un’opportunità interessante. È un percorso pratico esperienziale, rivolto a tutte le donne che hanno voglia di scoprire o riscoprire una sessaulità serena ed appagante. La sessualità fa parte del modo di esprimere la nostra femminilità, ecco perché darsi il permesso di viverla con spontaneità è importante per il benessere psico-fisico.

 

La chiave di volta è l’auto-consapevolezza.

 

Imparare ad ascoltare e riconoscere i propri bisogni, desideri, fantasie, ma anche timori o preoccupazioni per un corpo che cambia e nel quale non ci si sente più a proprio agio; imparare a riconoscere senza censurare il fluire naturale delle emozioni che nascono e crescono dentro di noi; individuare ed eliminare le autorappresentazioni distorte che ci fanno sentire inadeguate; uscire da quelle impasse autobloccanti e scoprire che siamo vittima di credenze errate dettate da stereotipi culturali, sociali, familiari, educativi che abbiamo fatto nostri.  

La parola Sex’ posta davanti a fitness significa Sexuality, ossia sessualità che rispetto al sesso rivendica in modo importante quanto l’aspetto emotivo e cognitivo siano parte imprescindibile e determinante per la sessualità in genere, ma soprattutto per quella femminile.

 

Il percorso

Il percorso prevede tre livelli: base, intermedio ed avanzato, che si sviluppano in tre seminari, uno per livello, della durata di quattro ore ciascuno. In tutti e tre i livelli l’obiettivo è preciso e mirato: rispettare la formula di partenza Ax3C", ossia creare Armonia tra Cuore, Corpo e Cervello, attraverso una serie di esercizi per il corpo e per la mente, che diventano via via più articolati e divertenti man mano che si sale di livello.

 

Da dove si inizia? Si parte dal corpo perché è l’elemento più immediato e percepibile, per poi arrivare a cuore e cervello. Il corpo  è spesso il luogo di somatizzazione inconsapevole di pensieri, emozioni e auto-rappresentazioni distorte che vengono somatizzate sotto forma di tensioni o blocchi che impediscono quello che rappresenta la base di partenza per la sessualità:  lasciarsi andare. Provare piacere senza questa condizione diventa difficile se non addirittura impossibile.

 

Scoprendo il percorso delle emozioni nel corpo si va a lavorare con gentilezza sugli ambiti che sono i bersagli privilegiati delle tensioni:

 

ü il petto ed il respiro: attraverso la mappa del respiro acquisiamo consapevolezza di come respiriamo e scopriamo come farlo meglio, perchè cercare di rilassarsi per eccitarsi respirando nel modo sbagliato è come spingere al massimo sull’acceleratore col freno a mano tirato;

 

ü il rachide e la zona lombo-sacrale: attraverso lo screening della mobilizzazione di questa parte della colonna vertebrale scopriamo quanto abbiamo libertà di movimento e qual è il nostro margine di miglioramento. La sessualità è una danza, ecco perché i blocchi che impediscono l’armonia di movimento vanno identificati e rimossi;

 

 

ü la pelvi ed il suo pavimento: attraverso la ginnastica intima, incrementare  la percezione della muscolatura e delle zone genitali, migliorare il tono muscolare del pavimento pelvico. Frequentare con gentilezza il pavimento pelvico è l’obiettivo del lavoro in questa zona

 

Il percorso naturale delle Emozioni

Il percorso naturale di un’emozione, in un corpo non “bloccato”, prevede l’emozione che nasce dal ventre, culla di tutte le emozioni, attraversa il diaframma (quando non é reso insuperabile da una cattiva respirazione) per diventare passione nel cuore e parole d’amore attraverso la voce, a condizione che a livello cognitivo (la mente) non le si impedisca di essere accetta, espressa e vissuta.

Un corpo “bloccato” non permette alle emozioni di muoversi liberamente e attraverso una modalità del tutto personale dovuta a cause che fanno parte della storia di vita di ciascuna di noi, l’emozione viene spalmata sul corpo, somatizzata e non viene vissuta come dovrebbe. In altri casi viene rimossa appena percepita (ad esempio può far paura) in quanto non in linea con la rappresentazione di Sé.

A cosa serve il Sex’ Fitness

Numerosi sono i benefici che il training di Sex’ Fitness è in grado di regalare:

ü stare bene con Sé stesse vivere con serenità la propria sessualità;

ü rimuovere blocchi ed autorappresentazioni distorte nemiche di una sessualità appagante;

ü permettere alle emozioni amiche della sessualità di seguire il loro naturale percorso esprimersi ed essere agite;

ü aumentare la sensibilità al piacere e all’orgasmo grazie alla ginnastica intima;

ü eliminare dolori e/o bruciori di natura psicosomatica durante i rapporti sessuali;

ü migliorare la salute a livello intimo grazie alla maggior ossigenazione della aree genitali (incontinenza, candidosi…);

ü incrementare l’autostima erotica.

 

Sarà tanto più facile raggiungere gli obiettivi sopraindicati quanto maggiore sarà il tempo dedicato al training, allenarsi con regolarità e costanza è fondamentale, bastano anche per pochi minuti al giorno.

L’ Autostima Erotica

Tutte le donne sono potenzialmente dotate di seduzione ed erotismo, si tratta di imparare a far emergere questo aspetto della personalità quando è nascosto, o bloccato, scoprendo che può essere un gioco molto divertente.

 

Non esiste il “metodo unico dell’Amante perfetta” nè un decalogo di regole uguali per tutte. Ogni donna ha il proprio modo per farlo, un modo estremamente personale, il percorso è quello che porta verso una piena consapevolezza della propria sensualità e sessualità. Dentro ciascuna di noi si nasconde un’Amante perfetta, ma spesso riusciamo a esprimere soltanto una parte di ciò che intimamente siamo.

 Il percorso di auto-consapevolezza aiuta a scoprire qual è la strada per la propria dimensione d'amore ideale in cui esprimere al meglio il lato più intimo e femminile, sia esso sensuale, passionale, trasgressivo o romantico. Ecco perché il percorso di Sex’ Fitness è utile anche per aiutarci a crescere anche su questo aspetto.

 

Cosa significa avere autostima erotica? Significa imparare a liberarsi dai condizionamenti, dal senso di colpa e dalla vergogna, dai paragoni con i modelli di bellezza irreali e irraggiungibili; significa guardare dentro di sé senza timori, facendo emergere desideri, bisogni ed emozioni, esprimendoli, realizzandoli". Significa essere eroticamente sé stesse, piacersi e sapere di piacere anche a letto, ricordando che mens sana è in corpore… sexy!

 

Mi piace immaginare la sessualità femminile come una rosa, fatta di tanti petali quanti sono i pensieri e le emozioni che la caratterizzano, qualche spina certo, ma anche questo è bellezza e unicità.

 

Per contattare Sara Padovano: info@sarapadovano.com

Seguila anche sui Social:

Facebook: Sara Padovano Psicoterapeuta

Instagram: Sarapadovanopsicoterapeuta 

 

Sara Padovano

Leggi tutte le notizie di SEX PILLS ›

Sex Pills

Sara Padovano Psicoterapeuta cognitiva ad orientamento evoluzionista e Sessuologa, amo raccontare "di psicologia" attraverso la Scienza, ma con ironia.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium