/ Attualità

Attualità | 13 gennaio 2020, 14:02

“Piero Ciampi e Genova, un’affinità inevitabile”: gemellaggio con Livorno nel segno di Faber

Il 16 gennaio alle 17.30 taglio del nastro della 25^ edizione del premio "Piero Ciampi" col patrocinio di viadelcampo29rosso, casa dei cantautori genovesi; verrà anche inaugurata la mostra fotografica “Cristiano De André–Storia di un impiegato”

“Piero Ciampi e Genova, un’affinità inevitabile”: gemellaggio con Livorno nel segno di Faber

Il 16 gennaio alle 17.30 in viadelcampo29rosso, casa dei cantautori genovesi, avrà luogo l'incontro che aprirà ufficialmente la 25^ edizione del premio “Piero Ciampi” a quasi 40 anni dalla scomparsa del cantautore livornese: “Piero Ciampi e Genova, un'affinità inevitabile” è il titolo dell’evento genovese che segna anche il patrocinio di viadelcampo29rosso alla manifestazione che il 19 gennaio al teatro “Goldoni” di Livorno premierà Cristiano De André che ha da poco concluso il tour “Storia di un impiegato” al quale andrà il riconoscimento speciale della giuria “Piero Ciampi” al merito artistico per la sua lunga carriera ricca di successi.

Un richiamo inevitabile a Faber che vinse il premio nel 1997 ed ebbe per l'amico Piero parole di profondo apprezzamento ed affetto, da qui l'affinità con Genova; un momento importante per la città e lo spazio museo di proprietà del Comune e gestito dalla cooperativa “Solidarietà e lavoro” che è giunta al suo 30° anno di attività e che da ormai quasi otto, proprio nella storica via del Campo cantata da Faber, conta oltre 50.000 turisti e visitatori all'anno da ogni parte d'Italia e del mondo e che si prefigge di continuare a conservare e trasmettere le tradizioni musicali della cosiddetta scuola genovese dei cantautori (De André, Tenco, Lauzi, Bindi, Paoli, Fossati) legati alla storia della città unitamente a quella di un presente difficile ma comunque ricco di artisti di talento.

Oltre a Cristiano De André l'incontro del 16 vedrà tra gli ospiti il maestro Gianfranco Reverberi, amico fraterno del cantautore livornese; Max Manfredi e Claudio Roncone, artisti tra i più raffinati che leggeranno due lettere di Ciampi alla moglie; Flavia Ferretti, vincitrice della scorsa edizione del premio; Michele Manzotti, giornalista e giurato della rassegna livornese; Antonio Vivaldi, presidente della giuria del premio. Nell'occasione verrà inaugurata la mostra “Cristiano De André–Storia di un impiegato–Tour 2018/2019” del fotografo imperiese Adolfo Ranise che ha seguito ufficialmente il lungo e fortunato tour dell'artista genovese nei principali teatri d'Italia e che proporrà anche una vetrina tematica di scatti dedicata a Piero Ciampi; l’ingresso è libero.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium