La Piazza Rainbow | 28 gennaio 2020, 10:00

'La Zona Grigia': lo spettacolo per non dimenticare

Domenica 2 febbraio dalle ore 17.15 all’Albergo dei Poveri di piazzale E. Brignole 2 si terrà lo spettacolo itinerante di parole, musiche e installazioni “La Zona Grigia”, organizzato da Arcigay Genova per il Giorno della Memoria 2020

Ornella Balbo, 'La zona grigia'

Ornella Balbo, 'La zona grigia'

Domenica 2 febbraio dalle ore 17.15 all’Albergo dei Poveri di piazzale E. Brignole 2 si terrà lo spettacolo itinerante di parole, musiche e installazioni “La Zona Grigia”, organizzato da Arcigay Genova per il Giorno della Memoria 2020, in collaborazione con l’Accademia ligustica di belle arti, il Conservatorio Nicolò Paganini e l’Università degli Studi di Genova.

Per il quarto anno consecutivo la nostra associazione si impegna a presentare alla Città di Genova una riflessione sulle deportazioni compiute in Europa dal regime nazi-fascista, prima e durante la Seconda Guerra Mondiale. La crescente sensazione che la nostra società stia tornando a dimenticare l’importanza e il valore della persona e della vita umana nelle sue specificità e nella sua identità ci spinge a tornare alle narrazioni che nel secondo dopoguerra hanno costruito la consapevolezza di quanto era avvenuto. Se questa consapevolezza non è stata raggiunta o, forse, è andata in parte persa, allora è di nuovo importante ricominciare con forza. Lo spettacolo “La Zona Grigia”, dal titolo del secondo capitolo del libro “I Sommersi e i Salvati” di Primo Levi, riprende quindi dalla lettura delle testimonianze di chi ha trovato la forza di raccontare quanto era avvenuto.

Tante le collaborazioni e le partecipazioni. Seguile sul sito dedicato allo studio della deportazione degli omosessuali e agli eventi dedicati di Arcigay Genova: www.omocausto.it

Arcigay Genova

Leggi tutte le notizie di LA PIAZZA RAINBOW ›

La Piazza Rainbow

Arcigay Genova è dal 1° ottobre 2002 un’associazione che, oltre a svolgere un lavoro di socializzazione e aggregazione della comunità gay lesbica e trans, si impegna attivamente per promuovere il diritto alla salute fisica e psicologica della popolazione omosessuale e transessuale, dando voce, presso le istituzioni e le realtà della società, alla comunità LGBT tutta; è un’associazione democratica, non violenta, inclusiva, apartitica, aconfessionale, antirazzista, antifascista, ecologista, a carattere volontario, che promuove la libertà nel pieno rispetto dei diritti di tutti e per l’integrazione a pari dignità di tutti gli uomini e le donne senza discriminazioni per il loro genere, orientamento sessuale e identità ed espressione di genere.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium