/ Attualità

Attualità | 13 febbraio 2020, 18:01

Orti urbani anche al Cep: via libera alla mozione promossa dalla Lega

Approvata all’unanimità, dal Consiglio Municipale del VII Ponente, la proposta di Luca Bozzo, Gerolamo Canepa e Massimiliano Rocca, e sottoscritta da Michela Corronca di Vince Genova: “Su queste colline ci sono ampi spazi da recuperare”

Orti urbani anche al Cep: via libera alla mozione promossa dalla Lega

Il contesto ambientale è favorevole, anche perché si tratta di una buonissima terra, che potrebbe dare ottimi frutti. Le colline tra Palmaro e Voltri, ovvero il quartiere di Ca’ Nuova, si prestano perfettamente a un esperimento come quello degli orti urbani.

Per questo motivo, è passata all’unanimità, nel corso dell’ultimo Consiglio Municipale al VII Ponente, la mozione che è stata presentata dai consiglieri della Lega: Luca Bozzo, Gerolamo Canepa e Massimiliano Rocca.

I tre esponenti del Carroccio hanno promosso e fatto porre in votazione un testo avente come oggetto ‘Orti Urbani nel Quartiere del Cep’, che è stato appoggiato anche dalla consigliera di Vince Genova, Michela Corronca, e poi votato da tutta l’assemblea di piazza Gaggero a Voltri, maggioranza compresa.

Nella loro proposta, Bozzo, Canepa e Rocca ricordano che “la realtà degli orti urbani è già esistente all'interno del Comune di Genova. Inoltre, l’orto urbano rappresenta un appezzamento di terreno avente finalità sociali, rivolto alla comunità, al fine di produrre in proprio ortaggi senza fini di lucro. Tale realtà può rappresentare un valido strumento per riqualificare aree ormai abbandonate da troppo tempo all’interno del territorio di competenza del Municipio VII Ponente”.

Aree di cui, come ricordano i consiglieri municipali della Lega, c’è grandissima abbondanza, sulle colline del Cep. Per questo, gli autori della mozione impegnano il presidente del Municipio VII Ponente, Claudio Chiarotti, e tutta la Giunta Municipale, ad “attivarsi per quanto di competenza al fine di realizzare uno o più orti urbani all’interno del quartiere del Cep”.

L’esperimento degli orti urbani è stato lanciato da parecchie amministrazioni comunali, un po’ in tutte le parti d’Italia. Anche il Comune di Genova è sceso in campo con convinzione, creando un progetto che ha interessato tutte e nove le municipalità. Questa è la città dove, val la pena di ricordarlo, è nato uno dei record italiani: l’orto urbano più grande di tutto il paese, con oltre settantamila metri quadrati.

Si trova nella zona di corso Perrone, area Campi, presso una collina che da decenni era in disuso e che è stata riqualificata grazie al lavoro del Comitato 4 Valli.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium