/ Cultura

Cultura | 14 febbraio 2020, 11:39

Castello Spinola al cinema: ospiterà le stanze dei Doria di "Mondi Paralleli"

Campo Ligure torna ad essere una prima scelta per le produzioni D&E Animation. Fazzeri lo ha scelto per gli interni in pietra del museo

Castello Spinola al cinema: ospiterà le stanze dei Doria di "Mondi Paralleli"

La produzione ligure di 'Mondi Paralleli' è ormai avviata da qualche settimana e dopo quindici giorni di lavoro a Novi Ligure, dove sono state girate alcune scene in abiti del 1800, torna in Liguria e riparte da Campo Ligure. Il castello Spinola, cornice del grande assedio della serie “Game of Kings” uscita nel 2019, darà il via ad un tour che valorizzerà borghi e luoghi della nostra regione. Dall’epoca vittoriana al medioevo, perché il film scritto da Dario Rigliaco è un viaggio nel tempo, un’avventura in cui i protagonisti incontreranno personaggi reali della storia di Genova tra il 1285 e il 1289, e saranno proprio loro davanti alle telecamere di sabato pomeriggio a fare la loro parte.

L’attore Enrico Salerno si spoglia delle vesti del primo cavaliere del regno di Winrell di Game of Kings per vestire i panni di Martino Ventura, soldato genovese al comando di una truppa di Oberto Spinola, interpretato da Fabio Dessi, attore di esperienza noto per aver lavorato in “amici come prima” con De Sica e Boldi. A completare il cast delle scene in programma, il pluripremiato talento genovese Alessandro Oliveri nei panni del capitano Oberto Doria e Davide Arrighini nelle vesti del figlio Corrado. Da segnalare tra le comparse, Fabio Foglino, che ha colpito ai casting per l’incredibile somiglianza con Viggo Mortesen, l’”Aragorn di Mondi Paralleli” affiancherà Claudio Libertino tra le guardie.

Ringrazio il sindaco Oliveri di Campo Ligure per aver accettato di collaborare ancora con la nostra produzione. Ormai a Campo ci sentiamo come a casa, ci tenevamo molto a ripartire da un simbolo così importante come il castello Spinola. 'Mondi Paralleli' procede bene, vedo in questi ragazzi un organizzazione impeccabile, non posso che essere soddisfatto di ciò che stiamo facendo con grande sacrificio e impegno. Il mio ruolo nel film? Lo scoprirete al cinema, ma vi assicuro che sarà un qualcosa di molto diverso da ciò in cui siete abituati a vedermi” conclude Dario Rigliaco, sceneggiatore e interprete nelle vesti dello scienziato Albert Allen.

Dunque si torna nel medioevo e si ricomincia da un film dalle grandi ambizioni. Patrocinato dal Comune di Genova con l’obiettivo di esaltarne storia e cultura del capoluogo, è supportato da Film Commission Liguria, che presenzierà sul set con Roberto Lo Crasto nella giornata in programma a Campo Ligure.

La produzione indipendente girerà sabato con la collaborazione di Camugin bistrot e BNG, sponsor set che offriranno il catering ad attori e comparse. Tra le curiosità da segnalare, la mappa storica dell'Italia del 1285, realizzata a mano da Gianluca Messina e Cristina Peruzzi, impegnando 16 ore di lavoro e realizzando un oggetto di scena da museo.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium