/ Politica

Politica | 14 febbraio 2020, 18:30

Armi nel porto di Genova: domani il presidio

Sarà presente Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della sinistra europea: "Faccio appello a tutta la cittadinanza genovese a non lasciar soli i camalli"

Armi nel porto di Genova: domani il presidio

Domani, sabato 15 febbraio, al presidio convocato  alle ore 15 davanti alla Prefettura contro il traffico di armi nel porto di Genova, sarà presente Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della sinistra europea, che ha dichiarato:

“Esprimo il pieno appoggio mio e del Partito della Sinistra Europea ai Camalli che si stanno battendo contro il traffico di armi nel porto di Genova. Già prima dell’estate una nave aveva cercato di caricare strumentazioni necessarie per il funzionamento di attrezzature militari nella guerra dell’Arabia Saudita contro la popolazione dello Yemen e la lotta dei Camalli aveva impedito questa porcheria. Adesso il tentativo di ripete e nuovamente i Camalli si pronunciano contro questo traffico di morte.

Faccio appello a tutta la cittadinanza genovese a non lasciar soli i camalli, a partecipare al presidio alla prefettura ed in particolare invito Beppe Grillo a far sentire la sua voce e a venire in piazza domani. Mi ha fatto piacere quando veniva su in Val di Susa, adesso che gli rendo la visita nella sa città sarei contento di averlo tra di noi.”

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium