/ Attualità

Attualità | 15 febbraio 2020, 11:39

“Domenica in musica” con due capolavori per violino e pianoforte di Brahms e Schubert

Protagonista il duo Pier Domenico Sommati e Guido Bottaro

“Domenica in musica” con due capolavori per violino e pianoforte di Brahms e Schubert

Il 16 febbraio alle 11 nel primo foyer del teatro Carlo Felice di Genova sarà il momento del tredicesimo appuntamento del ciclo “Domenica in musica”: protagonista il duo Sommati-Bottaro, ovvero Pier Domenico Sommati, diplomato con onore per la musica da camera all’Accademia chigiana di Siena e dal 1995 spalla dei secondi violini dell’orchestra del teatro Carlo Felice, e Guido Bottaro, pianista dalla tecnica virtuosistica formatosi al conservatorio “N. Paganini” di Genova, attivo sia nel repertorio classico che nel jazz.

Insieme al quartetto d’archi, il duo violino e pianoforte è la formazione regina della musica da camera, i capolavori scritti per questi due strumenti in coppia non si contano: i compositori classici avevano in tale considerazione l’abbinamento da averlo utilizzato per esprimere i loro pensieri musicali più profondi e, a volte, anche i più audaci. Come Johannes Brahms nella Sonata n.1 in sol maggiore per violino e pianoforte, op.78, composta tra il 1878 e il 1879, che trasforma in un lungo dialogo intimo, svolto totalmente alla pari, il “Canto della pioggia”, un brano per tenore e pianoforte dello stesso Brahms. O come Franz Schubert nella Fantasia in do maggiore per violino e pianoforte D.934, scritta nel 1827, anch’essa derivata da un proprio pezzo vocale (il lied “Ti giunga il mio saluto”), una composizione coraggiosa perché libera dagli schemi formali tipici della musica da camera ottocentesca, tanto che i critici dell’epoca non la capirono e la stroncarono.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium