/ Attualità

Attualità | 21 febbraio 2020, 14:08

"Dieci ragazze 2.0, un monologo affollatissimo": torna Francesca Isola col suo testo rivisitato

Pillole teatrali per ragazze perplesse; il 22 febbraio alle 21.30 nella sede del circolo ‘Cane’

"Dieci ragazze 2.0, un monologo affollatissimo": torna Francesca Isola col suo testo rivisitato

Il 22 febbraio alle 21.30 nella sede del circolo ‘Cane’ torna Francesca Isola con "Dieci ragazze 2.0, un monologo affollatissimo", la rivisitazione di un suo grande successo, scritto ed interpretato da lei e con musiche dal vivo di Angelo Simonini.

E’ un monologo nato in casa: qualche amica, qualche bottiglia di vino e l’idea di realizzare una serie di serate a tema dal titolo “Pillole teatrali per ragazze perplesse”, una sorta di teatro in miniatura per voce sola, un format a puntate che cambiava ogni volta, raccontando questo o quell’aspetto della vita femminile, in forma leggera, ironica, divertente, e allo stesso tempo con l’intento di guardare da vicino le convinzioni e i condizionamenti che agiscono sullo sguardo delle donne verso se stesse e verso il mondo circostante.

Con ironia e lucidità sfilano sul palco dieci irresistibili personaggi femminili ad alto tasso d’immedesimazione che in sette anni di repliche hanno suscitato risate, ma anche riflessione, condivisione e forse un principio di trasformazione. “Dieci Ragazze 2.0” è un testo arricchito dalle nuove scoperte fatte in questi anni, un finale aperto a scelta del pubblico e, per la prima volta dall’inizio di questa avventura, alle parole di Francesca Isola si unirà la chitarra del maestro Simonini. Dedicato a tutte le ragazze che non amano etichettare e farsi etichettare, che vanno alla ricerca delle loro infinite possibilità e che non ambiscono alla perfezione ma semplicemente ad essere se stesse; è un monologo che conquista anche gli uomini, se non altro perché rende un po' più decifrabili le donne a loro vicine.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium