/ Attualità

Attualità | 23 febbraio 2020, 11:12

Coronavirus: le istruzioni dei medici in caso di sintomi sospetti

I pazienti con la febbre devono contattare i sanitari telefonicamente, che nel caso lo ritengano opportuno indirizzeranno i pazienti verso il 112. In nessun caso occorre recarsi presso il medico di base senza telefonare

Coronavirus: le istruzioni dei medici in caso di sintomi sospetti

Medici di medicina generale disponibili 12 ore al giorno nei giorni feriali (dalle 8 alle 20) e dopo le 20 attiva la guardia medica: queste le disposizioni per fronteggiare l'emergenza coronavirus comunicate dal segretario regionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg) Andrea Stimamiglio, e dal responsabile Fimmg per la task force della Liguria, Marco Polese.

"I pazienti con febbre sono invitati a non andare negli studi medici o nei Pronto soccorso, ma a contattare il medico al telefono - hanno spiegato i due medici con l'intento di indurre comportamenti funzionali a limitare i contagi -. Se il medico di base o la guardia medica vengono a conoscenza di casi sospetti non devono effettuare visite ma allertare il 112". "I pazienti non febbrili sono invitati ad andare nello studio del medico di base solo per esigenze indifferibili e possibilmente su appuntamento per evitare sovraffollamento delle sale di attesa", hanno aggiunto i due dottori.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium