/ Cronaca

Cronaca | 24 febbraio 2020, 12:49

Teatro Nazionale: spettacoli annullati o rimandati per prevenzione Coronavirus

In seguito all’ordinanza emessa ieri dalla Regione Liguria per contrastare la diffusione del Coronavirus COVID – 19, il Teatro Nazionale di Genova comunica dal 24 febbraio al 1° marzo 2020 non andrà in scena nessuno degli spettacoli previsti

Teatro Nazionale: spettacoli annullati o rimandati per prevenzione Coronavirus

In seguito all’ordinanza emessa ieri dalla Regione Liguria per contrastare la diffusione del Coronavirus COVID – 19, il Teatro Nazionale di Genova comunica dal 24 febbraio al 1° marzo 2020 non andrà in scena nessuno degli spettacoli previsti. Saranno quindi rimandati o annullati tutti gli eventi in programma nelle quattro sale gestite dal Teatro Nazionale di Genova - il Teatro della Corte, il Teatro Duse, il Teatro Gustavo Modena e la Sala Mercato. Cancellati o rimandati anche gli incontri con il pubblico e le matinée per le scuole.

In particolare, lo spettacolo con Ambra Angiolini e Ludovica Modugno IL NODO (originariamente previsto al Teatro Gustavo Modena dal 26 febbraio al 1° marzo) si recupererà dal 16 al 19 aprile al Teatro Duse.

Lo spettacolo CREATURA DI SABBIA diretto da Daniela Ardini e interpretato da Raffaella Azim (originariamente in programma dal 26 febbraio al 1° marzo al Teatro Duse) è stato riprogrammato dal 19 al 21 maggio sempre al Teatro Duse.

Lo spettacolo con Luca Lazzareschi e Laura Marinoni I PROMESSI SPOSI ALLA PROVA è annullato e non sarà recuperato.

Lo spettacolo di Giorgio Scaramuzzino con Elena Dragonetti TI REGALO UNO SBADIGLIO è rinviato a data da destinarsi.

Gli abbonati e tutti coloro già in possesso dei biglietti potranno trovare le informazioni necessarie sul sito teatronazionalegenova.it e sui canali social del teatro. Per rimborsi o cambio spettacolo è necessario recarsi presso le biglietterie del teatro, che saranno aperte secondo l’orario abituale. Per informazioni è a disposizione del pubblico anche il numero di telefono 0105342400 (nei giorni feriali dalle ore 10 alle ore 18).

Ricordiamo che fino a domenica 1° marzo l’ordinanza prevede nella nostra Regione la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di qualsiasi natura, e della partecipazione ad attività ludiche e sportive, oltre alla sospensione dell’attività nelle scuole di ogni ordine e grado, inclusa l’Università, e alla momentanea chiusura di Musei, luoghi della cultura e biblioteche.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium