/ Politica

Politica | 18 marzo 2020, 14:56

Fiabe, pupazzi e piccoli laboratori: le maestre entrano nelle case dei bambini

Grosso: "Le scuole sono chiuse ma l’offerta formativa non si ferma"

Fiabe, pupazzi e piccoli laboratori: le maestre entrano nelle case dei bambini

«Le scuole sono chiuse ma l’offerta formativa non si ferma - spiega l’assessora comunale all'Istruzione Barbara Grosso - se i bambini non possono giocare in classe saranno le maestre ad entrare virtualmente nelle loro case proponendo giochi, laboratori e molte altre attività per trascorrere le ore in allegria».

Si chiama appunto “Pezzo di scuola per casa: fiabe, pupazzi e piccoli laboratori” l’iniziativa messa in campo da tutte gli insegnanti e gli educatori delle scuole dell’infanzia e degli asili nido genovesi per intrattenere i piccoli costretti a casa dall’emergenza sanitaria da coronavirus. Basterà cliccare sul link https://bit.ly/2TVH4FK che rimanda al sito del Comune di Genova per immergersi nella magica atmosfera delle tredici fiabe raccontate dalle maestre, con conigli stufi di mangiare carote, paesi dove grandi e piccini vivono felici e con l'orso che acchiappava le farfalle; e poi ci sono sette laboratori che insegnano a fabbricare i pupazzi con le verdure, a piegare origami o a costruire una clessidra. Insomma sono tante le occasioni di svago per i bambini, un piccolo aiuto per i genitori che, oltre al lavoro in smart working, sono impegnati ad intrattenere i loro bambini.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium