/ Attualità

Attualità | 23 marzo 2020, 14:33

"Scrivi sempre a mezzanotte": nasce il blog che raccoglie le lettere dalla quarantena

È di tre amiche genovesi l’idea di dare vita ad uno spazio di confronto, d’espressione e di scambio, per aiutare le persone a sentirsi meno sole

"Scrivi sempre a mezzanotte": nasce il blog che raccoglie le lettere dalla quarantena

Parte l'iniziativa "Scrivi sempre a mezzanotte" (www.scriviamezzanotte.it), uno spazio di condivisione per aiutare le persone a sentirsi più vicine in questo momento difficile e particolare: chiunque può contribuire in forma epistolare, l'obiettivo è quello di creare una raccolta virtuale di "lettere dal buio" che rimanga come testimonianza nel tempo, ma che aiuti anche sentirci uniti ora.

È di tre amiche genovesi l’idea di dare vita ad un blog su cui, chi vuole, ha la possibilità di pubblicare una lettera scritta durante questo periodo di quarantena: in un momento di lontananza forzata dagli altri e dal mondo tre giovani creato uno spazio di confronto, d’espressione e di scambio, per aiutare le persone a sentirsi meno sole e più vicine; agli altri, ma anche a se stesse. Per vedere la propria lettera pubblicata sul blog basta inviare testo, titolo, contenuto ed eventuale firma, all’indirizzo scriviamezzanotte@gmail.com. Non ci sono limiti di tema, né di destinatari, che possono essere persone esistenti e non, ma anche luoghi, entità, sentimenti, società, e qualsiasi altro aspetto della realtà con cui si abbia voglia di confrontarsi. L’unica regola per partecipare è che i contenuti devono essere scritti in forma epistolare.

“Nei periodi di crisi ci accorgiamo tutti di avere qualcosa da esprimere - racconta Barbara che ha ideato il progetto - noi abbiamo voluto creare uno spazio ‘antico’ nel mondo virtuale nel quale poter raccogliere queste espressioni individuali e custodirle oltre lo scorrere del tempo ed oltre questo attimo di vita-altra che stiamo vivendo tutti”. “La nostra speranza è che partecipino più persone possibili - spiega Marta che gestisce i canali social e la promozione del blog - perché ognuno è una voce ed ogni voce, per quanto piccola, è una spinta a credere che domani andrà meglio. Poi, quando quel domani finalmente arriverà, forse non avremo più bisogno di scriverci lettere per esserci vicini e vorrà dire che saremo di nuovo insieme”. “La parola chiave di tutto questo è la speranza - conclude Simona, la web designer - per questo sul blog troverete tanta primavera e tanta natura perché dobbiamo tutti tornare a fiorire il prima possibile”.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium