/ Sanità

Sanità | 23 marzo 2020, 08:00

Dieta sana: ecco i consigli da portare in tavola

Quali sono le dritte da seguire? Lo abbiamo chiesto ad Anna Carlin, nutrizionista e collaboratrice di Fab SMS

Dieta sana: ecco i consigli da portare in tavola

In questi giorni, in cui le uscite sono consentite solo per lo stretto necessario, è normale lasciarci andare a qualche coccola gastronomica. Preparare una torta insieme al resto della famiglia o un piatto sfizioso da condividere insieme alle persone che amiamo è un piacere che fa bene anche alla mente. A parte qualche strappo alla regola, non dobbiamo dimenticarci l’importanza di una corretta alimentazione, utile anche per rinforzare il sistema immunitario. Quali sono le dritte da seguire? Lo abbiamo chiesto ad Anna Carlin, nutrizionista e collaboratrice di Fab SMS.

In linea di massima, qual è la miglior dieta da seguire?

“La dieta mediterranea è considerata la dieta anti invecchiamento e protettiva per eccellenza, per il fatto che va a fornire tutti i nutrienti e gli antiossidanti di cui il nostro corpo ha bisogno anche per sostenere le proprie difese immunitarie contro gli agenti esterni. La teoria la conosciamo tutti: cereali, poca carne rossa e di qualità, tanta frutta e verdura e numerose porzioni di legumi, ma non sempre riusciamo a mettere in pratica queste raccomandazioni”.

C’è una regola valida per tutti?

“Mangiare come faceva la nostra bis nonna, che non conosceva i prodotti confezionati sottoposti a cotture e trasformazioni industriali, ricchi di zuccheri e grassi modificati. Riscopriamo le farine integrali di cereali macinati a pietra, il pane a lievitazione naturale, i dolci fatti in casa con la polpa della frutta anziché lo zucchero, i legumi. Sembra impossibile con lo stile di vita di oggi, ma basta organizzarsi e farne un’abitudine. Soltanto adottando davvero le basi su cui si fonda la dieta mediterranea, avremo tutto il nutrimento del cibo di cui abbiamo realmente bisogno”.

I cosiddetti superfood possono aiutarci?

“Mangiare un superfood ogni tanto pensando di “curarci” a tavola fa ben poco, la scelta di alimenti sani e nutritivi deve diventare uno stile di vita. Via libera, dunque, a frutta e verdura di stagione. La Natura sa bene di cosa necessita il nostro organismo: in inverno, ad esempio, abbiamo cavoli e broccoli, ricchi di antocianine dalle proprietà protettive e immunostimolanti, utili ad affrontare la stagione fredda. In estate, invece, è la stessa natura ad offrirci frutta e verdura colorata ricca di carotenoidi e licopene, protettivi per la pelle contro i danni del sole”.

Quali pesci è consigliabile portare in tavola?

“Preferiamo i pesci piccoli dei nostri mari ed evitiamo i grandi classici come tonno, spada e salmone, più longevi e quindi ricchi di inquinanti. Oltre alle proprietà antinfiammatorie degli acidi grassi che contiene il pesce grasso, alcuni esemplari come lo sgombro, l’aringa, l’anguilla sono ricchi di vitamina D, utilissima per attivare il sistema immunitario”.

Come possiamo regolarci con le proteine?

“Impariamo a variare le fonti proteiche alternando la carne alle uova, sempre biologiche e cucinate mantenendo il tuorlo meno cotto possibile, ai legumi”.

E con i condimenti?

“Scegliamo gli oli vegetali spremuti a freddo per cucinare e condire i cibi. Oltre al caro olio extravergine di oliva, impariamo ad apprezzare quello di lino, benefico per il sistema cardiocircolatorio e l’olio di semi di zucca, utile soprattutto per prevenire disturbi prostatici”

Oltre a curare l’alimentazione, quali sono le altre buone abitudini da rispettare?

“Da una parte dobbiamo scegliere quegli alimenti che davvero apportano benefici e ci caricano di energia, dall’altra dobbiamo cercare di eliminare le cattive abitudini che ci indeboliscono. Dormire poco e a orari sregolati, fumare, avere uno stile di vita troppo sedentario, e ovviamente mangiare cibi lavorati e raffinati sono tutte abitudini che ci danneggiano. Un ultimo consiglio? Muoviamoci! L’attività fisica, soprattutto se blanda, ma prolungata e continuativa nel tempo rafforza il nostro organismo senza provocare danni e stress eccessivi anche a chi allo sport non è abituato. Anche stando in casa ci si può muovere: basta scendere dal divano e posizionarsi sul tappeto a fare saltelli ed esercizi”.

Un consiglio in più per i nostri lettori?

“Facciamo scorta di antiossidanti e “superfood” come i tarocchi siciliani o il cavolo nero, prodotti del nostro territorio ricchi di sostanze nutraceutiche utili a sostenere il sistema immunitario. Tra le spezie scegliamo la curcuma che vanta documentate proprietà antinfiammatorie, ma va consumata necessariamente insieme a dell’olio per essere assorbita”.

*https://gut.bmj.com/content/early/2020/01/31/gutjnl-2019-319654

Fab SMS promuove attivamente la cultura del benessere e realizza Piani Mutualistici su misura per te e per i tuoi cari. Clicca qui per scoprire di più: Chi siamo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium