/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2020, 19:00

ArcelorMittal - ex Ilva, Vella (Fim Cisl Liguria): “Il Governo gioca con la siderurgia”

"Il lavoro e la siderurgia sono strategiche per questo paese e se qualcuno pensa di cancellarle con un colpo di spugna per qualche voto in più sbaglia"

ArcelorMittal - ex Ilva, Vella (Fim Cisl Liguria): “Il Governo gioca con la siderurgia”

"Mentre il paese intero è stretto dal Coronavirus tra emergenza sanitaria e presto economica e industriale,  il governo e ArcelorMittal sottoscrivono un accordo che è un capolavoro al contrario". Così Alessandro Vella, Segretario Generale Fim Cisl Liguria.

"Dopo l’assist della rimozione dello scudo penale - prosegue Vella - che ha messo in moto una vicenda dai contorni schizofrenici con ricadute sull’immagine del Paese che sono andate ben oltre la vertenza dell’ex-Ilva - abbiamo assistito, senza nessun coinvolgimento da parte del Governo, ad una trattativa i cui contenuti sono noti solo attraverso gli organi stampa. Un accordo dai contorni non chiari – lo abbiamo sottoscritto ieri con un documento comune insieme a Cgil, Cisl e Uil - le cui ricadute occupazionali e industriali stravolgono  l’accordo del 6 Settembre del 2018. Accordo sottoscritto da azienda, sindacato e governo Conte1. Un accordo che garantiva l’occupazione senza nessun esubero e con esso la sostenibilità ambientale e industriale.Purtroppo per ragioni di bassa cucina politica quell’accordo è stato rimesso in discussione con l’assist della rimozione dello scuso penale da parte del Governo Conte 2 e l’epilogo che si sta consumando, è ancora più triste".

"La pantomima del sindaco di Taranto e del Governatore della Puglia, sulle elezioni regionali con il governo che gli fa sponda è da avanspettacolo. Francamente ci saremmo aspettati dal governo maggiore serietà, mentre tutto il mondo a causa dell’emergenza sanitaria sta pensando alla prossimità delle produzioni strategiche, come acciaio, automotive, biomedicale, qui si rischia di mandare all’aria l’industria siderurgica dell’intero Paese e con essa migliaia di posti di lavoro per le politiche di basso cabotaggio del governo a cui oggi si aggiunge la beffa con la richiesta di Cigo per 130 lavoratori di Arcelor Mittal a Genova e a Novi Ligure. Follia" continua ancora il Segretario Generale Fim Cisl Liguria.

"Il lavoro e la siderurgia sono strategiche per questo paese e se qualcuno pensa di cancellarle con un colpo di spugna per qualche voto in più sbaglia" ha infine concluso Vella.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium