Liguria: storia e leggenda | 07 marzo 2020, 14:00

I fantasmi e le presenze della Taverna Storica degli Alabardieri di vicoli di Genova

Nascosto nel cuore della città, nella parte più antica, oggi sorge un ristorante ma in passato era un rifugio per i soldati della Repubblica al servizio dei capitani della Superba

I fantasmi e le presenze della Taverna Storica degli Alabardieri di vicoli di Genova

La Taverna degli Alabardieri è un locale storico dei vicoli genovesi, esattamente sito in vico Vegetti, angolo vico Alabardieri. In epoca medievale questo luogo era un ricovero per i soldati che difendevano le mura della città. Dopo qualche tempo divenne un convento di frati, per poi diventare un forno e infine un ristorante avvolto da leggende e racconti paranormali. Molte sono le storie che riempiono di mistero questo luogo, a partire dal fantasma di un frate, del quale si narra che morì annegato nel locale della cisterna. Il frate è ormai un abitante conosciuto da chi frequenta o da chi ci lavora, che ne conosce addirittura le abitudini; si palesa nel silenzio e odia che i cancelli che dividono le varie stanze vengano chiusi; è in quel momento che decide di esibirsi nelle modalità più svariate, dall’appiccamento di un fuoco fino all’accatastamento di tavoli e sgabelli.


 

Oltre alla presenza del fantasma del frate, testimoniata più volte dagli avventori, altre “presenze” aleggiano all’interno della Taverna degli Alabardieri. Un racconto divenuto ormai popolare è quello legato al 26 Febbraio 2016, quando una compagnia teatrale si stava esibendo in uno spettacolo di carattere storico che richiedeva un’esibizione di combattimento medievale. Tra il pubblico, una persona con uno smartphone stava registrando un video. Al termine del duello e dello spettacolo lo spettatore chiese agli attori di poter parlare con loro per mostrargli qualcosa. Con stupore fece visionare ciò che aveva girato, facendo notare delle sfere di luce che passavano sfrecciando da una parte all’altra dello schermo. Più il duello si faceva rumoroso, più le sfere aleggiavano numerose. Dopo qualche giorno, una community online di esperti del paranormale, attribuiva pubblicamente il fenomeno ai veri e propri “orbs”, ossia particelle invisibili ad occhio nudo che possono avere origini paranormali e non. Secondo loro quegli orbs erano fenomeni paranormali e l’ipotesi venne confermata in seguito anche da altri studiosi del settore. Detto questo, la compagnia teatrale prese atto del risultato dell’indagine e pubblicò il video su youtube rendendo visibile a chiunque ciò che accadde quella sera, poiché la voce si sparse in fretta e la curiosità delle persone portò ad una vera e propria miriade di messaggi diretti sia alla compagnia teatrale che alla Signora Maura, titolare del ristorante.

Da quel giorno la compagnia si esibì in taverna molte altre volte e non successe più nulla fino al 24 febbraio 2017, esattamente un anno dopo. In occasione del carnevale, anche questa volta gli “orbs” decisero di palesarsi in maniera molto evidente. I molti visitatori tornarono durante l’anno a cercare altre prove, ma senza successo. Nel frattempo, il locale nel suo meraviglioso stile medievale, continua a convivere con questi fenomeni, che spesso vengono citati da noti quotidiani e riviste nazionali. Se vi capita di passare da vico Vegetti ed entrare alla Taverna degli Alabardieri, tenete gli occhi ben aperti, poiché qualcosa di strano potrebbe accadere proprio a voi, proprio come succede spesso e a molti.

 

Il video del fenomeno è visibile su youtube: 

Per scoprire altre storie, leggende e segreti della Liguria:
“Miti&Misteri della Liguria” e “Liguria da scoprire” di Dario Rigliaco (editoriale programma editore), in tutte le librerie.

Per seguire l’autore:
Facebook: dario rigliaco autore

Se volete conoscere la storia o la leggenda legata al vostro borgo o a un luogo della Liguria a cui siete particolarmente affezionati, potete scrivere un email a  dariorigliaco@gmail.com.

 

Dario Rigliaco

Leggi tutte le notizie di LIGURIA: STORIA E LEGGENDA ›

Liguria: storia e leggenda

Dario Rigliaco, autore, sceneggiatore e attore. Appassionato di Liguria e non solo, tra le sue otto pubblicazioni editoriali, “Miti&Misteri della Liguria” e “Liguria da scoprire” (editoriale programma editore), oltre che la sceneggiatura della serie cinematografica girata e prodotta in Liguria “Game of Kings” (D&E Animation). Tra gli altri titoli di punta “Cene medievali con delitto, racconti e avventure, storia e ricettario” (DeFerrari editore) e il romanzo “Gli eroi con la speranza nel cuore”. Suo anche “Il ponte degli angeli”, l’opera letteraria con scopo benefico dedicata alla tragedia del ponte Morandi di Genova, illustrata dai bambini.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium