/ Politica

Politica | 27 marzo 2020, 18:26

Cisl e Uil misure di sicurezza e per l'alleggerimento dei turni a partire dalla domenica per i lavoratori del commercio

Cisl, Uil, Fisascat e Uiltucs: "Serve un atto immediato dell'assessorato perché le varie aziende della grande distribuzione adottino una linea comune su tutto il territorio regionale"

Cisl e Uil misure di sicurezza e per l'alleggerimento dei turni a partire dalla domenica per i lavoratori del commercio

“Nei giorni scorsi abbiamo chiesto all'assessore Benveduti - dicono Luca Maestripieri e Mario Ghini, segretari generali, rispettivamente, di Cisl e Uil Liguria, insieme a Silvia Avanzino e Riccardo Serri, rispettivamente segretari regionali di Fisascat e Uiltucs - di intervenire per la sicurezza dei lavoratori dei supermercati che sono sottoposti a turni massacranti e sono in numero sempre più esiguo per poter continuare a garantire il servizio che stanno svolgendo a favore della collettività in questo particolare momento di difficoltà”.

“Abbiamo chiesto di alleggerire i turni estenuanti a cominciare dalle prestazioni domenicali - proseguono Cisl, Uil, Fisascat e Uiltucs -. Per questo serve un atto immediato dell'assessorato perché le varie aziende della grande distribuzione adottino una linea comune su tutto il territorio regionale. Serve senso di responsabilità anche da parte di tutte le aziende della grande distribuzione organizzata. Lo chiedono tutti quelli che lavorano in prima linea, anche per la tutela dei consumatori che devono poter fare la spesa e devono poterlo fare in sicurezza, nel pieno rispetto delle norme anti contagio. Ci auguriamo davvero che possa esserci una risposta. Il tempo è scaduto! Non si può giocare con la salute di chi lavora e con quella dei consumatori. Serve responsabilità, e per questo la Cisl e la Uil continueranno nella verifica quotidiana di orari e protocollo di sicurezza”,

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium