/ Politica

Politica | 07 aprile 2020, 17:50

Emergenza coronavirus, Pd: "Incrementare buoni spesa e prorogare abbonamento Amt"

Due impegni richiesti dal Gruppo consiliare del PD in Comune per andare incontro alle difficoltà dei cittadini in questo drammatico periodo di emergenza sanitaria, uno dedicato alla distribuzione dei buoni spesa e l’altro alla proroga della durata degli abbonamenti AMT

Emergenza coronavirus, Pd: "Incrementare buoni spesa e prorogare abbonamento Amt"

Due impegni richiesti dal Gruppo consiliare del PD in Comune per andare incontro alle difficoltà dei cittadini in questo drammatico periodo di emergenza sanitaria, uno dedicato alla distribuzione dei buoni spesa e l’altro alla proroga della durata degli abbonamenti AMT.

Purtroppo i due documenti non sono stati accolti dalla maggioranza e quindi non si è proceduto al voto in Consiglio, vanificando la possibilità di mettere in atto proposte elaborate nell'interesse della cittadinanza.

Con il primo documento il Gruppo del PD chiedeva di incrementare il numero dei buoni spesa distribuiti dal Comune di Genova alle persone che hanno manifestato una difficoltà economica a causa della pandemia da Coronavirus. L’ordine del giorno impegnava il sindaco e la giunta a porre in essere ogni azione utile, eventualmente anche con il supporto economico della Regione Liguria, affinché il limite dei 30.000 buoni prefissato dal Comune potesse essere superato fino a raggiungere il numero dei richiedenti aventi diritto.

Infatti sono quasi 24mila i nuclei familiari che hanno fatto richiesta del buono da venerdì scorso a ieri, ma, considerato che ogni domanda può contenere la richiesta per più membri del nucleo familiare, il limite dei 30mila buoni spesa molto probabilmente verrà superato, rischiando di non accogliere le esigenze di chi manifesta un disagio.

È importante in questo momento di grande difficoltà economica e sociale fornire un supporto a chiunque ne abbia diritto, anche con un impegno da parte dell’amministrazione e della Regione.

Il secondo ordine del giorno era indirizzato a prevedere possibili rimborsi agli utenti AMT che, pur avendo già acquistato l’abbonamento mensile di marzo o essendo in possesso dell’abbonamento annuale, non hanno potuto utilizzarlo a causa delle restrizioni negli spostamenti dei cittadini per limitare il contagio da COVID19. 

 

Nello specifico il documento impegnava il sindaco e la giunta a fornire precisi indirizzi ad AMT S.p.A per estendere di ulteriori 30 giorni la validità degli abbonamenti mensili o bimestrali AMT che hanno decorrenza iniziale nel mese di marzo e a valutare una misura di estensione della validità o comunque un’idonea compensazione a favore dei titolari di abbonamento annuale AMT.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium