Naturalmente Silvia | 17 aprile 2020, 09:17

L'equilibrio che inizia dalla tavola

Il nostro stato di Benessere è un insieme di sottili equilibri fatti di abitudini e consapevolezza

L'equilibrio che inizia dalla tavola

Il concetto di Salute e Benessere spesso lo riduciamo alla sola visione della forma fisica, ma è molto di più.

Il nostro stato di Benessere è un insieme di sottili equilibri fatti di abitudini e consapevolezza.

La famosa citazione del filosofo Ludwig Feuerbach “Noi siamo ciò che mangiamo” indica che il cibo, oltre a rappresentare la materia prima che costituisce il nostro corpo, influisce anche sulla fisiologia dell’intero organismo. La chimica dei nostri fluidi vitali è fortemente condizionata dagli alimenti che scegliamo di mangiare. In questo periodo più che mai possiamo prendere atto di come le abitudini e comportamenti possano renderci più forti o al contrario più deboli. E’ in questo contesto che si colloca l’alimentazione alcalina L’importanza della dieta alcalina: cura e previene le malattie

Un ambiente acido predispone alla formazione di infiammazioni, all’abbassamento delle difese immunitarie e in generale ad uno stato di malessere psicofisico. Al contrario, mantenere un ph alcalino aiuta a prevenire (e in certi casi anche a curare) molti disturbi e malattie. Grazie a un’alimentazione in cui si prediligono sostanze basiche è possibile ostacolare l’insorgere sia di problematiche comuni come sovrappeso e ritenzione idrica, sia di patologie più complesse come il diabete e i tumori. Con la dieta alcalina si contrastano anche i radicali liberi, limitando così l’invecchiamento cellulare e si può prevenire l’osteoporosi (quando il nostro ph è troppo acido il corpo è costretto ad assorbire il calcio dalle ossa). Scegliendo in modo accurato i nostri pasti e spuntini quotidiani, possiamo evitare l’insorgere di infiammazioni e malattie. Gli alimenti alcalini sono soprattutto di origine vegetale e ricchi di sali minerali e vitamine. Ecco un elenco di alimenti alcalini e benefici.

  • Verdure, specialmente quella a foglia verde (spinaci, bietole, broccoli, cavolfiori, sedano), cetrioli e cipolle; ottimi anche i tuberi (carote, zucche, patate)

  • Frutta, specialmente mele, pere, banane, uva, ananas, meloni, mango, papaya, avocado, datteri, fragole, ciliegie, mirtilli, prugne, fichi, datteri e agrumi (soprattutto il limone)

  • Frutta secca, in particolare le mandorle

  • Cereali integrali, meglio se privi di glutine (miglio,amaranto, riso integrale, riso rosso, riso nero, grano saraceno e quinoa)

Il limone, pur avendo di per sé un ph acido e un sapore aspro, una volta ingerito innesca una reazione chimica basica e ha quindi un ottimo potere alcalinizzante.

Nel momento in cui ci accorgiamo che il nostro corpo tende all’acidosi possiamo fare scorta di minerali basici consumando i seguenti superfood alcalinizzanti

  • Prugna umeboshi: una particolare albicocca fermentata in salamoia nelle foglie di miso

  • Alghe: kombu, wakame, spirulina, hiziki, arame, kelp, cochayuyu e dulse

  • Succo di aloe

  • Olio semi lino

  • Germogli

  • Kuzu

  • Curcuma

  • Zenzero

Altre indicazioni per mantenere un ph alcalino sono legate a uno stile di vita sano, che favorisce lo smaltimento naturale degli acidi all’interno del nostro organismo. Avere orari regolari durante la giornata, dormire almeno 8 ore a notte e prediligere attività fisiche moderate, che aiutano a mantenere un ph basico. Ritmi frenetici e stress psico-fisico, invece, predispongono all’acidificazione. Il consiglio spassionato, dunque, è quello di unire alle buone abitudini alimentari anche uno stile di vita più vicino ai ritmi della natura.


Silvia Arcari

Leggi tutte le notizie di NATURALMENTE SILVIA ›

Naturalmente Silvia

Sono la Dott. Silvia Arcari, Farmacista e Naturopata Funzionale.
La laurea in Farmacia, conseguita presso l'Università di Genova nel 2000, mi ha fornito le conoscenze scientifiche per comprendere i complessi meccanismi che regolano il corpo umano, mentre i miei approfondimenti olistici come Naturopata e la specializzazione in Medicina Funzionale mi hanno resa consapevole di quanto siamo responsabili della nostra consentendomi di applicare durante le mie consulenze la medicina integrata affiancando alle medicine tradizionali quelle naturali.
Questa rubrica mi piacerebbe fosse uno spazio dedicato alla salute naturale, dove le caratteristiche organiche e funzionali dei rimedi erboristici e degli alimenti diventano un tutt'uno con l'organismo supportandolo nelle sue funzioni.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium