/ Genova

Genova | 22 aprile 2020, 19:20

Coronavirus, Toti interviene sul caso Remdesivir: "Siamo esterrefatti per l'esclusione della Liguria. Vogliamo sapere i criteri usati da Aifa"

Il governatore sostiene con forza l'attività del San Martino e di tutti i medici impegnati: "Ci auguriamo che dietro tutto questo non vi sia una scelta politica difficilmente spiegabile ai cittadini della Liguria"

Coronavirus, Toti interviene sul caso Remdesivir: "Siamo esterrefatti per l'esclusione della Liguria. Vogliamo sapere i criteri usati da Aifa"

"È una scelta che ci lascia esterrefatti quella di escludere il policlinico San Martino, uno dei primi ospedali d'Italia e la cui clinica universitaria di Malattie infettive era già impegnata nella sperimentazione del Remdesevir, dall’utilizzo di questo farmaco secondo le nuove regole dell'Aifa. Mentre in alcune Regioni sono stati scelti addirittura due siti di sperimentazione, alla Liguria, alla sua università e al suo principale ospedale è stata negata questa possibilità". Lo ha dichiarato ad Imperia e Sanremo News il governatore regionale, Giovanni Toti, il quale interviene sull'esclusione della Liguria dall'uso compassionevole del Remdesevir, farmaco anti-ebola che si è rivelato funzionale anche per contrastare l'infezione da Covid-19. 

Come sottolineato dal professore Matteo Bassetti (leggi QUI) nonostante la Liguria sia stata tra le prime regioni italiani a richiedere l'uso all'azienda produttrice, che si trova oltreoceano, l'Aifa ha concesso l'uso solo a 10 centri in Italia e tra questi nessuno riguarda il territorio ligure. "Abbiamo chiesto ad Aifa di conoscere i criteri di tale scelta, ha proseguito Toti, perché scorrendo l’elenco delle strutture accreditate, senza voler sminuire nessuno, riteniamo che il San Martino abbia tutte le carte in regola per far parte dei primi dieci ospedali d’Italia individuati per la sperimentazione. Sosteniamo la protesta dei nostri medici specialisti e ci auguriamo che dietro tutto questo non vi sia una scelta politica difficilmente spiegabile ai cittadini della Liguria. Non stupisce- ha chiosato il governatore- che il Pd si schieri contro medici, scienziati, professori universitari e soprattutto cittadini per difendere scelte discutibili: mi sarei aspettato, e credo anche i liguri, di averli almeno questa volta dalla nostra parte!" 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium