Liguria: storia e leggenda | 25 aprile 2020, 14:00

Genova, 1889: incombe una nuova malattia. L'influenza tra scetticismo e paura

10 mila persone con la nuova malattia nel capoluogo ligure, si creano i primi allarmismi nel 1889. Nei carceri, due persone su tre sono contagiati

"Everyone has Influenza - Round of Doctors and Druggists"

"Everyone has Influenza - Round of Doctors and Druggists"

L'edizione del 12 gennaio 1890 della rivista satirica parigina "Le Grelot" raffigurava uno sfortunato malato di influenza, accompagnato da una parata di dottori, droghieri, musicisti scheletrici e ragazze danzanti che rappresentavano il chinino e l'antipirina (nella foto sotto al titolo). Rappresentava una novità nel campo delle malattie infettive, subito sottovalutata, poi riconsiderata visto la velocità dei contagi e i decessi. In Liguria, come nel resto d’Italia e del mondo, era arrivata l’influenza, pronta a tornare periodicamente in forme gravi o pandemiche, o in forme meno gravi con cui l’uomo dovrà convivere.

Una foto del 1918, influenza spagnola.

“Dunque pare proprio che questa malattia abbia fatto capolino anche tra noi! Mi si assicura infatti che nella cittadinanza non pochi siano i colpiti e occorre altresì voce che l’influenza sia scoppiata anche tra la truppa della nostra guarnigione. Si dice persino che il più gran numero di colpiti sia tra i militari accasermati nel quartiere di S. Leonardo. Riferisco queste voci, per debito di cronista, quantunque a dir vero, io sia molto, ma molto scettico intorno a questo nuovo malanno”. Così scriveva “ilsecoloxix” a Genova il 24 Dicembre del 1889. Nello stesso anno e nell’anno successivo ci fu la prima pandemia globale di influenza, che si diffuse anche grazie ai mezzi di trasporto moderni: treni e navi. I primi casi si verificarono in Russia, a San Pietroburgo, proprio nel dicembre 1889. In quattro mesi si era diffusa in tutto l'emisfero settentrionale. Le morti raggiunsero il picco a San Pietroburgo il 1 ° dicembre 1889 e negli Stati Uniti durante la settimana del 12 gennaio 1890 con un arco di tempo calcolato tra il primo caso riportato e il picco di mortalità di cinque settimane. Morirono a causa dell’influenza un milione di persone. Fu probabilmente provocata dal virus H3N8, forse collegato a quello (H3N2) che imperversa ora in diversi paesi europei (Italia esclusa). Era l’influenza russa, una pandemia di influenza mortale del 1889-1895.

L’uso della mascherina nel 1918, come oggi.

A Genova, tra Natale e Capodanno, il problema iniziava a essere importante, i giornali scrivevano che la “nuova malattia” era “inquietante” e che non era più tempo di prenderla sotto gamba. Il 31 Dicembre, le autorità studiavano a come prorogare le vacanze per le scuole elementari per paura di un contagio tra i bambini. Le pandemie influenzali hanno segnato la storia fino ai giorni nostri, successivamente con la terribile influenza spagnola del 1918, che dalle stime colpì un terzo della popolazione uccidendo 50 milioni di persone; Si dice che questa influenza abbia ucciso più persone in 24 settimane che l'AIDS in 24 anni e in un anno più di quante ne abbia uccise la peste nera in un secolo. L’influenza asiatica nel 1957, fece otto milioni di contagi e quattro milioni di vittime; L’influenza spaziale del 1968 colpì tredici milioni di italiani causando migliaia di vittime, la “suina” del 2009 causò meno morti, stimati in meno di 20mila e ora la pandemia del COVID-19, che sta mettendo in difficoltà non solo la Liguria, ma tutto il mondo, e non sappiamo ancora quando terminerà il suo decorso.

 

 

Per scoprire altre storie, leggende e segreti della Liguria:
“Miti&Misteri della Liguria” e “Liguria da scoprire” di Dario Rigliaco (editoriale programma editore), in tutte le librerie.

Per seguire l’autore:
Facebook: dario rigliaco autore

Se volete conoscere la storia o la leggenda legata al vostro borgo o a un luogo della Liguria a cui siete particolarmente affezionati, potete scrivere un email a  dariorigliaco@gmail.com.

 

Dario Rigliaco

Leggi tutte le notizie di LIGURIA: STORIA E LEGGENDA ›

Liguria: storia e leggenda

Dario Rigliaco, autore, sceneggiatore e attore. Appassionato di Liguria e non solo, tra le sue otto pubblicazioni editoriali, “Miti&Misteri della Liguria” e “Liguria da scoprire” (editoriale programma editore), oltre che la sceneggiatura della serie cinematografica girata e prodotta in Liguria “Game of Kings” (D&E Animation). Tra gli altri titoli di punta “Cene medievali con delitto, racconti e avventure, storia e ricettario” (DeFerrari editore) e il romanzo “Gli eroi con la speranza nel cuore”. Suo anche “Il ponte degli angeli”, l’opera letteraria con scopo benefico dedicata alla tragedia del ponte Morandi di Genova, illustrata dai bambini.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium