/ Cronaca

Cronaca | 23 maggio 2020, 16:48

'Sulla Buona Strada': il progetto per famiglie prosegue online

Il progetto dedicato alle famiglie genovesi con bambini dagli 0 ai 6 anni, con una particolare attenzione all’area della Val Polcevera, non si ferma nemmeno in questo momento di emergenza legato alla pandemia di Covid-19

'Sulla Buona Strada': il progetto per famiglie prosegue online

Sulla Buona Strada, è un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il progetto dedicato alle famiglie genovesi con bambini dagli 0 ai 6 anni, con una particolare attenzione all’area della Val Polcevera, non si ferma nemmeno in questo momento di emergenza legato alla pandemia di Covid-19. Insieme alle molte iniziative che si sono svolte in questi anni nelle piazze e nelle scuole, il progetto Sulla Buona Strada si è fatto conoscere dalle famiglie anche grazie al suo furgone elettrico attrezzato con gazebo, giochi e libri, che ha visto protagonisti animatori e professionisti al servizio delle famiglie: educatori, pedagogisti, pediatri, ostetriche, psicologi e mediatori culturali.

Sulla Buona Strada si sviluppa anche all’interno del portale welovemoms.net: sulla pagina dedicata al progetto vengono raccolte e mappate le realtà associative, aggregative e di orientamento che operano a sostegno delle famiglie con bambini dagli 0 ai 6 anni, in particolare quelle che animano la Valpolcevera. Durante questa emergenza legata al Coronavirus, Sulla Buona Strada ha attivato nuovi strumenti a distanza per supportare le famiglie. L'obiettivo è quello di fornire sostegno e opportunità ai bambini e ai loro genitori, rispondendo al contempo ai nuovi bisogni emersi in questa fase di pandemia. A partire dal mese di marzo 2020, l'unità mobile del progetto Sulla Buona Strada, invece di percorrere le strade della città, ha iniziato a percorrere le strade dell'etere: è connessa, è on-line. Le attività, le letture e i momenti di condivisione con i genitori, che venivano portati nelle scuole e sul territorio, oggi si trasformano in video-letture e laboratori che si svolgono con una cadenza di circa tre volte a settimana. Le video-letture hanno, come avevano i laboratori a scuola e le attività territoriali, lo scopo non solo di fornire alle famiglie spunti didattico-ricreativi in questo momento difficile, ma anche, e soprattutto, di stare vicino alle famiglie, supportarle, orientarle e far conoscere loro le possibilità o erte dal progetto, come le consulenze private gratuite con la pedagogista ed altre figure professionali, che possono aiutare i genitori ad affrontare le di difficoltà nel percorso educativo dei propri figli. 

Inoltre, dal mese di maggio 2020, è attivo Sos famiglie, il servizio che mette a disposizione delle famiglie un servizio telefonico di orientamento, sostegno e facilitazione grazie al quale confrontarsi in maniera semplice, immediata e protetta con due figure dedicate: una educatrice specializzata nella fascia 0-3 anni, e una pedagogista che si dedicherà alla fascia 3-6 anni. Per quattro mattine a settimana una linea telefonica dedicata verrà messa a disposizione delle famiglie per permettere a genitori in difficoltà di confrontarsi con le professioniste, avere risposte e suggerimenti immediati e la possibilità di attivare, qualora necessarie, delle consulenze con esperti nel campo psicologico, logopedico, della psicomotricità, delle relazioni, dell’apprendimento, della gravidanza e della fase neonatale.

Per contattare gli operatori del progetto Sulla Buona Strada è possibile scrivere una mail all’indirizzo sosfamiglie@sullabuonastrada.org, oppure chiamare i seguenti numeri:

010 7776462 (per genitori con bimbi da 0 a 3 anni: lunedì e mercoledì, dalle 10.00 alle 12.00)

010 7776459 (per genitori con bimbi da 3 a 6 anni: martedì e giovedì, dalle 10.00 alle 12.00) 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium