/ Genova

Genova | 02 luglio 2020, 19:24

Immigrazione, Sonia Viale: "No a strutture definitive su tutto il territorio ligure"

La vicepresidente: “In questo momento la Regione non è disponibile a trovare un luogo per gli immigrati, ci sono altre priorità che dobbiamo affrontare”

Immigrazione, Sonia Viale: "No a strutture definitive su tutto il territorio ligure"

“In questo momento la Regione non è disponibile a trovare un luogo per gli immigrati, ci sono altre priorità che dobbiamo affrontare”. Così la vicepresidente e assessore alla Sanità e Sicurezza di Regione Liguria al termine dell’incontro in Prefettura a Imperia con la delegazione del ministero dell’Interno in merito alla richiesta formulata dal Prefetto Di Bari sulla questione migranti nella città di confine.

“Ventimiglia è una città di frontiera – aggiunge la vicepresidente Viale - che non può accogliere una struttura di natura definitiva perché significherebbe dichiarare quella città come luogo di destinazione finale di coloro che sbarcano sulle nostre coste, indipendentemente da situazioni di emergenza. Da parte di Regione c’è massima disponibilità all’ascolto, ma non c’è la disponibilità su alcune proposte che sono state formulate. E poi c’è anche il tema sanitario: qualunque scelta dovrà essere fatta con precise indicazioni e accortezze per garantire la massima tutela nei confronti degli operatori, delle persone che arrivano e della città di Ventimiglia. E su questo ho avuto massime rassicurazioni. Infine – conclude - un ringraziamento alle forze dell’ordine anche da parte di Regione per il lavoro svolto in questi mesi sul territorio”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium