/ Attualità

Attualità | 11 luglio 2020, 13:09

Teatro pubblico ligure torna per il quarto anno consecutivo con 'Sipario mare – I borghi raccontano' [FOTO]

Maifredi: "Per costruire una comunità di cittadini che, sera dopo sera, anno dopo anno, vivano il territorio con orgoglio e consapevolezza"

Teatro pubblico ligure torna per il quarto anno consecutivo con 'Sipario mare – I borghi raccontano' [FOTO]

Dopo il successo delle scorse edizioni Teatro pubblico ligure torna per il quarto anno consecutivo ad Ameglia con 'Sipario mare – I borghi raccontano', quattro spettacoli ideati e diretti da Sergio Maifredi in scena dal 18 luglio al 15 agosto col sostegno del Comune e della Regione Liguria.

Sono proposti nell’ambito della rete Star (Sistema teatri romani antichi), ideata da Teatro pubblico ligure e nata in accordo con i Poli museali italiani, le regioni ed il ministero dei Beni culturali al fine di promuovere il patrimonio archeologico che si affaccia sul Mediterraneo attraverso spettacoli ed eventi; Ameglia, in quel meraviglioso territorio tra Liguria e Toscana tra mare, fiume e monti, possiede una varietà di scenari tale da potersi prestare a diventare un set cinematografico. Straordinari borghi medievali come Montemarcello o Ameglia alta col suo castello, preziosi siti archeologici come la Necropoli pre romana di Cafaggio e la Villa Romana di Ameglia, paesaggi mozzafiato come il fiume Magra che sfocia nel mare con le isole a far da sfondo, sono opere d’arte della natura e dell’uomo.

Sarà in questi luoghi che si esibiranno i protagonisti di quest’anno: Paolo Rossi con uno spettacolo che festeggia dieci anni, ‘La maga Circe di Odissea un racconto mediterraneo’ (il 18 luglio alla necropoli preromana di Cafaggio); Giuseppe Cederna, accompagnato alla fisarmonica da Gianluca Campi, e David Riondino, protagonisti del nuovo progetto di Teatro pubblico ligure ‘Capitani coraggiosi’, rispettivamente con ‘L’isola del tesoro’ tratto dall’omonimo romanzo di Robert Louis Stevenson (il 25 luglio alla Rotonda Lungofiume di Fiumaretta) e ‘Il corsaro nero’ tratto dall’omonimo romanzo di Emilio Salgari (il 15 agosto alla Villa Romana di Bocca di Magra); infine Fabrizio Giudice alla chitarra, Andrea Nicolini voce e fisarmonica e Gianluca Nicolini al flauto traverso, interpreti dello spettacolo teatrale in forma di concerto ‘Chitarre corsare’ sulle musiche di Paganini, Taraffo, Mazzini e Fabrizio De Andrè (l’8 agosto in piazza XXIII dicembre a Montemarcello); tutti gli spettacoli iniziano alle 21.30 e sono ad ingresso libero regolato dalle norme sanitarie vigenti.

“Ameglia riparte dalla cultura e dalla valorizzazione dei luoghi più belli – dice Serena Ferti, assessora comunale al Turismo – affidandosi alle voci e all'interpretazione di grandi artisti: siamo molto felici d’essere riusciti a confermare questa rassegna teatrale di grande livello, non era affatto scontato riuscirci considerando i mesi affrontati”.

“Teatro pubblico ligure, che è nato con la missione di valorizzare attraverso progetti culturali le bellezze paesaggistiche, archeologiche ed architettoniche della Liguria – spiega Maifredi, direttore artistico di Teatro pubblico ligure – ha creato ormai da quattro anni insieme all’amministrazione comunale di Ameglia il percorso ‘Sipario mare – I borghi raccontano’ per costruire una comunità di cittadini residenti ed ospiti che, sera dopo sera, anno dopo anno, vivano il territorio con orgoglio e consapevolezza”.

Massimo Bondì

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium