/ Eventi

Eventi | 14 luglio 2020, 12:46

Le "lavoratrici e i lavoratori del ponte" incontrano le istituzioni per discutere del loro futuro

Venerdì 17 luglio appuntamento alle 9.30 presso la sala conferenze del Bi.Bi. Service

Le "lavoratrici e i lavoratori del ponte" incontrano le istituzioni per discutere del loro futuro

Sono circa duecento gli addetti che operano a diverso titolo intorno all’emergenza e alla ricostruzione del ponte sul Polcevera, sono donne e uomini che lavorano e hanno lavorato con impegno e dedizione per ristabilire equilibrio nel nostro sistema sociale ed economico, persone che tra poche settimane potranno rimanere senza lavoro. La Uil Liguria chiede di prevedere, attraverso gli opportuni atti legislativi, la stabilizzazione dei lavoratori assunti presso  istituzioni, enti, agenzie  e società partecipate  - ai sensi dell’art. 2 del Decreto Legge, 28/09/2018 n° 109, G.U. 19/11/2018 “Ponte Morandi” - presi in carico con decretazione di urgenza in seguito ai terribili fatti del 14 agosto 2018. A questo proposito venerdì 17 luglio, a Genova, alle 9,30, presso il Bi.Bi. Service,  si terrà un’assemblea dei suddetti operatori ai quali parteciperanno alcuni parlamentari liguri, capi gruppo di maggioranza e di minoranza in Comune e in Regione e gli assessori al personale Giorgio Viale per il Comune di Genova e Giovanni Berrino per la Regione Liguria, personalità alle quali il nostro sindacato ha rivolto l'invito ad attivarsi presso il governo nazionale affinché si possa dare copertura finanziaria adeguata per garantire la concreta realizzazione della stabilizzazione dei posti di lavoro di cui all’art.2 del ponte Morandi. 

Il "modello Genova" è considerato un’eccellenza  a livello internazionale, ma per essere davvero tale si dovrà tradurre in termini positivi anche per il lavoro, che da “tempo determinato” dovrà essere trasformato in lavoro stabile e di qualità, valorizzando esperienze, professionalità e competenze. Al fine di poter assicurare la massima partecipazione all’assemblea, in considerazione delle normative previste per garantire la sicurezza dei singoli a causa della pandemia Covid, l’accesso alla sala sarà consentito fino al numero massimo  di 40 persone.
Sarà possibile intervenire all’assemblea, anche tramite videoconferenza inviando una richiesta di partecipazione via email all’indirizzo:
c.pisano@uil.it., specificando l’indirizzo email su cui si vuole ricevere il link per poter entrare in videoconferenza.

Per il sindacato saranno presenti: Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria, Alfonso Pittaluga, segretario regionale confederale Uil Liguria, Carlo Benvenuto, segretario generale Uil Fpl Liguria, Roberto Gulli, segretario generale Uiltrasporti Liguria, Paolo Badalini, segretario generale Uilpa Genova.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium