/ Economia

Economia | 27 luglio 2020, 07:03

Crocchette per cani e intolleranze: che cosa bisogna sapere

Anche se i cani sono abituati a mangiare di tutto, in alcune occasioni può capitare che il loro organismo sia intollerante a qualche alimento. Ecco che cosa bisogna sapere se ci si trova in queste condizioni

Crocchette per cani e intolleranze: che cosa bisogna sapere

Gli animali domestici, in particolare cani e gatti, spesso sono abituati a mangiare di tutto. Dal cibo che avanza dai pranzi delle persone (cosa che non fa affatto bene alla loro salute) a crocchette e mangimi specifici. In alcuni casi, dalla nascita o nel corso del tempo, un animale può avere una intolleranza a qualche alimento.

Le intolleranze alimentari, portano un animale a dover seguire un regime alimentare particolare. Regime alimentare, che gli permette quindi di nutrirsi nel migliore dei modi e vivere una vita salutare. Per chi ha un cane, le crocchette per animali Optimanova sono tra le scelte migliori da prendere in considerazione. Grazie alla vasta selezione di proposte presenti nel loro catalogo, riescono a soddisfare nel migliore dei modi ogni esigenza di un animale che ha una intolleranza alimentare.

Un fenomeno in continuo aumento

Le intolleranze alimentari negli animali, sono un fenomeno che ha avuto un costante incremento dall’inizio degli anni 90. Il cambiamento delle abitudini alimentari degli animali e l’introduzione di una serie di alimenti che fino a quel momento non erano presenti nella loro dieta, si pensa siano le motivazioni principali che hanno portato all’incremento di queste intolleranze.

Identificarle il prima possibile, permette a ogni proprietario di animali di evitare qualsiasi problema legato all’alimentazione del proprio amico a quattro zampe. Scegliere di acquistare questa tipologia di prodotti, di altissima qualità e che allo stesso tempo forniscono all’animale ogni elemento essenziale per vivere nel migliore dei modi è una delle azioni più importanti che un proprietario di animali domestici deve fare.

Come accorgersi che il proprio animale soffre di una intolleranza?

Così come accade per le persone, le intolleranze negli animali si manifestano in modi totalmente differenti da animale a animale. Anche nel caso di animali della stessa razza.

Uno dei sintomi più comuni che si possono riscontrare, è sicuramente la comparsa di perdita di pelo e comparsa di arrossamenti sulla pelle. Questi due dettagli, sono senza ombra di dubbio il sistema più semplice per accorgersi che nel proprio animale domestico ci sono dei problemi.

Oltre a monitorare la situazione, è bene rivolgersi al proprio veterinario di fiducia per comprendere quale è l’alimento che provoca l’intolleranza che porta dei problemi all’animale. Gli esami che il veterinario eseguirà, permetteranno al proprietario dell’animale di avere tutte le informazioni necessarie a risolvere il problema.

Dopo aver appreso queste informazioni, si potrà studiare una dieta variegata e che allo stesso tempo sia in grado di portare tutti i nutrimenti che l’animale necessita per vivere al meglio.

Prima che il problema della intolleranza diventi una cosa seria, e che porti dei problemi alla salute dell’animale, è bene intervenire nel più breve tempo possibile. Se si notano dei cambiamenti nell’alimentazione, nelle abitudini di vita o la comparsa di segni sul corpo dell’animale è bene rivolgersi al proprio veterinario per degli esami più specifichi. Sono il primo passo, per riuscire a risolvere questo problema nel più breve tempo possibile.


Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium