/ Cultura

Cultura | 06 agosto 2020, 13:00

Paolo Rossi sale su 'Tir': a Genova con 'Pane o libertà. Su la testa'

In scena domenica 9 agosto con inizio alle ore 21 in piazza della Vittoria

Foto di MoniQue

Foto di MoniQue

Il talento istrionico di Paolo Rossi torna in scena a Genova. Lo fa unendosi al progetto T.I.R. Teatro In Rivoluzione, con un nuovo spettacolo nato durante il periodo del lockdown.

«Il titolo Pane o libertà l’ho preso da un libro ma non vi dico quale–racconta l’attore sempre provocatorio-Lo trovo molto emblematico: si impone la scelta fra mangiare, vivere o avere la libertà».


“Su la testa” venne invece coniato dall’autore nel 1992 per la trasmissione che lo consacrò come il più rock fra i comici italiani. I due titoli uniti danno ora voce ad un progetto intrapreso da Rossi e dallo Stabile di Bolzano, che comprende un tipo di azione teatrale ad alta valenza sociale.

Un progetto da cui è scaturito uno spettacolo nuovo di zecca, agile, dirompente, sfuggente alle definizioni, che unisce in un mix freschissimo lo stand up alla commedia dell’arte e alla commedia greca: l’habitat ideale per un animale da palcoscenico in grado di cambiare ritmo e registro in men che non si dica. Da un monologo dell’amato Molière, alla più sfrontata improvvisazione, ad un classico greco di tremila anni fa, riletto e raccontato con la sua fantasia ironica e insieme spericolata attualizzazione.

In Pane o libertà Paolo Rossi, che in scena si avvale anche della musicale complicità degli Ancien Prodiges, uno scatenato trio formato da Emanuele Dell’Aquila, Alex Orciari, Stefano Bembi, diviene una sorta di Arlecchino 2.0 per raccontare, tra parole e musica, i suoi guru artistici e l’incontro fortunato con quelli che considera i suoi maestri come Jannacci, Gaber, Fo, De André, rievocando, attraverso la loro “eredità”, storie che ci aiutano a sorridere, a resistere, a sperare.

«Con l’aiuto dei miei amici saltimbanchi – conclude Rossi - parlerò di queste personalità fantasmagoriche e poetiche che con le loro narrazioni portano conforto e idee per lottare. Tanto per alzare le difese immunitarie del pubblico».


Pane o libertà. Su la testa va in scena domenica 9 agosto con inizio alle ore 21. Per assistere agli eventi di T.I.R., nel rispetto delle norme anti Covid, è necessario prenotarsi sul sito teatronazionalegenova.it.

Le prossime tappe del TIR – Teatro In Rivoluzione sono: 12 agosto a Savona nell’ambito dell’Opera Giocosa, sabato 15 e domenica 16 agosto Piazza della Vittoria, dal 19 al 23 agosto Villa Bombrini a Genova Cornigliano e dal 26 al 30 agosto alla Fascia di Rispetto di Pra’ per chiudere a settembre con le date di Santo Stefano Magra e Busalla.




Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium