/ Cronaca

Cronaca | 11 agosto 2020, 09:25

Pontedecimo: uccide il padre a martellate e confessa

L'uomo, 62 anni, aveva il divieto di avvicinamento alla casa dei figli

Pontedecimo: uccide il padre a martellate e confessa

Ucciso a martellate. E' morto così, per mano del figlio maggiore, un autista dell'Amt di 62 anni che ieri si era recato nella casa, a Pontedecimo, dove vivono i due figli di 28 e 20 anni.

L'uomo aveva il divieto di avvicinamento per maltrattamenti e sembra che si fosse recato dai figli per chiedere di ritirare la denuncia

Il figlio nella notte ha ammesso di averlo colpito al culmine di una lite, ma senza l'intenzione di ucciderlo. Lui stesso ha chiamato il 118 dicendo di averlo colpito.

Al momento è stato arrestato per omicidio in concorso con il fratello minore, che è in stato di libertà. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium