/ Politica

Politica | 13 settembre 2020, 10:56

Agenda elettorale. “Donne, lavoro, politica e potere: oltre le elezioni”: un dibattito per parlare del ruolo femminile nella politica

Appuntamento alle 18.30 al Mentelocale di Genova in via Garibaldi 18

Agenda elettorale. “Donne, lavoro, politica e potere: oltre le elezioni”: un dibattito per parlare del ruolo femminile nella politica

Martedì 15 settembre alle ore 18.30, al Mentelocale di Genova in via Garibaldi 18, si terrà un incontro che pare davvero unico nell’attuale panorama politico e sociale di questa singolare campagna elettorale.

Non importa se la legge che impone la parità di genere è stata votata più o meno diligentemente dal Consiglio Regionale uscente nell’ultimo possibile rush finale, se solo in virtù dell’imposizione governativa si è ottenuta questa legge, e non importa neppure quante o quali donne hanno dato la propria disponibilità a partecipare alle formazione delle varie liste della coalizione: ciò su cui le donne intendono riflettere durante l’evento, è la riscoperta di un ruolo attivo, l’autodeterminazione che è mancata per tanti, troppi anni.

L’intervento governativo a ridosso della tornata elettorale è stato giustificato dall’urgenza di assicurare la parità di accesso fra donne e uomini alle cariche elettive, fine di cui alcuno dovrebbe dubitare, tanto più che tale diritto è sancito da più disposizioni costituzionali.

Ciò che invece continua a stupire è che sia necessario introdurre una norma di legge per ribadire l’eguale rappresentanza dei generi.

E’ noto che negli ultimi anni la media europea ha subito un incremento: dal 20,5% di presenza femminile nel 2003 si è arrivati al 31,5% nel 2019 (+11%) (i Paesi che oggi sono al di sopra di questa media sono 12 su 28: la maggior parte di questi sono, ancora una volta, Paesi nordici come Svezia, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi, Belgio), mentre l’Italia si colloca con il 35,8%, e quindi il nostro Paese si trova in nona posizione in Europa, subito dietro Austria, Francia e Portogallo.

Come si intuisce dal titolo “Donne, lavoro, politica e potere: oltre le elezioni”, all’incontro si discuterà del potere che in politica come nel mondo del lavoro continua ad essere detenuto da un solo genere, con conseguenze esiziali sulla possibilità di scelta e di svolgimento di ruoli determinanti in molti settori fondamentali.

Ma soprattutto, e questa è forse la rilevante novità, si affronterà il tema di creare e rafforzare una rete di rapporti e competenze, trasversale ai partiti, ai movimenti ed alle associazioni che consenta sia di frenare il recesso nella crescita della partecipazione (come ha ben mostrato il recente dramma del Covid 19, è ancora una volta la donna a perdere il posto di lavoro o a dover abbandonare i propri sogni per provvedere alla cura della famiglia) sia di costruire un sostrato culturale innovativo da cui muovere, anche attraverso una formazione idonea che possa adeguatamente preparare le giovani generazioni.

La giornalista Silvia Neonato modererà il dibattito, che è stato organizzato da Cinzia Pennati e dalla rivista “Leggendaria”,  ed è prevista la partecipazione delle candidate della coalizione di centro sinistra.

Interverranno sui diversi aspetti della questione: Ilaria Gibelli, Gabriella Branca, Marianna Pederzolli, Rossella Bianchi, Rita Falaschi, Maimouna Gueye, Teresa Bruneri, Clizia Nicolella, Centro antiviolenza Mascherona, Isabel Fanlo Cortés, Luisa Stagi, Luisa Setti.

Insomma donne che parlano alle donne e… non solo.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium