/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2020, 15:54

Al via la "stagione dei funghi": le raccomandazioni della Regione Liguria

Ecco alcuni degli aspetti salienti della legge regionale varata nel 2014

Al via la "stagione dei funghi": le raccomandazioni della Regione Liguria

Dalla Regione Liguria un promemoria con alcuni accorgimenti per dedicarsi alla ricerca e raccolta di funghi in piena sicurezza.

"Con lo spegnersi dell'estate i boschi della Liguria offrono in abbondanza i loro frutti più ricercati.

Ricordiamo che la raccolta dei funghi deve avvenire secondo modalità definite dalla LR 17/2014 che prevede:

Quantità massima complessiva di 3 kg al giorno (1 kg di amanita cesarea - ovolo)

Raccolta dall’alba al tramonto;

Non possono essere assolutamente usati strumenti che danneggino le radici delle piante e il micelio dei funghi presenti nell’humus del terreno

I funghi devono essere trasportati in contenitori aperti (tipo cestino di vimini o scatole cartone forate) e non in sacchetti di plastica o contenitori stagni

Divieto di raccogliere o danneggiare funghi non commestibili o velenosi che sono comunque utili al mantenimento del sottobosco.

Se non siete assolutamente certi della commestibilità di alcuni esemplari, potete portarli presso il servizio di controllo micologico, offerto gratuitamente da tutte le ASL della Regione Liguria nei mesi da settembre a novembre".

ASL 1 - 0184 536868

ASL 2 - 019 8405 911/912 - 0182 546 256/258

ASL 3 - 328 0474988

ASL 4 - 0185 329012

ASL 5 - 0187 534529.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium