Rubriche | 17 ottobre 2020, 14:00

La leggenda dell'incantatrice di Savona, che scelse il suo capitano per sempre

Si narra che compariva spesso al porto, per chiedere aiuto ai capitani, ed offrire loro protezione

Veronica Zanni, dal backstage del set di "Mondi Paralleli", un film in produzione in Liguria

Veronica Zanni, dal backstage del set di "Mondi Paralleli", un film in produzione in Liguria

Si racconta che all'incirca nel 1300, un capitano diretto in Spagna, prima di salpare da Savona con la sua nave, venne avvicinato da una donna molto attraente che gli chiese aiuto in cambio di protezione. Il capitano le donó una collana che portava al collo.

La donna, stupita dalla generosità dell'uomo, parlò e si riveló, affermando di essere un'incantatrice e di poter proteggere la sua nave. L'uomo fece un sorriso e si avvió verso il ponte della sua imbarcazione, mentre lei gli fece un cenno, vistoso, il numero "tre" con le dita della mano destra.

Stupito e confuso, il capitano salì a bordo e dopo poco salparono per la Spagna. Dopo poche ore di navigazione, la nave venne avvolta da una tromba d'aria ma per fortuna ne uscì con pochi danni. Subito dopo fu un incendio a spaventare la ciurma, mentre dopo ancora una falla fece imbarcare molta acqua. Per fortuna durante tutti e tre gli imprevisti, nessuno ci lasció la pelle e approdarono in terra spagnola.

All'arrivo, il capitano venne fermato da una donna, che ancora una volta gli chiese aiuto. Il capitano la osservò e riconobbe l'incantatrice di Savona, che gli spiegó di averlo aiutato tre volte, in segno di riconoscimento. Il capitano, molto superstizioso e attratto da lei, le donó tutti gli ori che aveva indosso: anelli, bracciali e una spilla, supplicandola di proteggerlo ancora, fino in Inghilterra, destinazione del suo prossimo viaggio.

L'incantatrice fece bottino e si allontanò, mentre lui la osservava, in attesa di un segno che potesse metterlo in guardia su altri imprevisti, ma quel segnale tanto atteso non arrivó mai. Sconsolato e privo dei suoi oggetti preziosi, salì a bordo e la sera stessa partì per l'Inghilterra. Durante la traversata una tempesta colpì l'imbarcazione e decimó l'equipaggio.

Arrivati al porto inglese, il capitano scese in cerca di aiuto per i feriti, ma ancora una volta incontrò quell'incantatrice, che lo fermò e gli restituì tutti i suoi averi, per poi sparire tra la folla, per sempre. Confuso e spaventato da tutto ciò, riprese i suoi viaggi, contento di aver almeno recuperato i suoi averi compresa la spilla.

Passarono i mesi,l'incantatrice non si fece mai più viva, ma nemmeno successe più nulla di grave alla nave, tant'è che una notte, il capitano impugnó la sua spilla, e la osservò al chiaro di luna, quasi per caso; ciò che vide sul suo dorso luccicante fu il volto della bella incantatrice.

Fu allora che capì ogni cosa, quella donna era sempre con lui e lo proteggeva attraverso il suo oggetto d'oro, il più importante. La spilla. Si era donata a lui, per proteggerlo, rinunciando ad incontrarlo per sempre. Un gesto d'amore più forte dell'amore stesso.

Per approfondire e scoprire altre storie, miti e leggende della Liguria, sono disponibili in libreria:

“Borghi imperdibili della Liguria”, “Miti&Misteri della Liguria” e “Liguria da scoprire” di Dario Rigliaco (editoriale programma editore).

Per seguire l'autore:
Facebook: dario rigliaco autore – Instagram: dario111982

Se avete una leggenda o una storia da raccontare legata alla Liguria, e volete farla conoscere, potete scrivere all’autore che la prenderà in considerazione:  dariorigliaco@gmail.com.

Dario Rigliaco

Leggi tutte le notizie di LIGURIA: STORIA E LEGGENDA ›

Liguria: storia e leggenda

Dario Rigliaco, autore, sceneggiatore e attore. Appassionato di Liguria e non solo, tra le sue otto pubblicazioni editoriali, “Miti&Misteri della Liguria” e “Liguria da scoprire” (editoriale programma editore), oltre che la sceneggiatura della serie cinematografica girata e prodotta in Liguria “Game of Kings” (D&E Animation). Tra gli altri titoli di punta “Cene medievali con delitto, racconti e avventure, storia e ricettario” (DeFerrari editore) e il romanzo “Gli eroi con la speranza nel cuore”. Suo anche “Il ponte degli angeli”, l’opera letteraria con scopo benefico dedicata alla tragedia del ponte Morandi di Genova, illustrata dai bambini.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium