/ Innovazione

Innovazione | 06 novembre 2020, 12:42

Dal 9 novembre arriva l'hackathon dedicato all’economia del mare e al suo rapporto con la città

I progetti saranno presentati alla Genova Smart Week

Dal 9 novembre arriva l'hackathon dedicato all’economia del mare e al suo rapporto con la città

Nell’ambito della Genova Smart Week, appuntamento di riferimento per parlare di sviluppo delle Città, si svolgerà la fase finale dell’Open Innovation city Hackathon Blue (www.hackathongenova.it). 

L’iniziativa, promossa dal Comune di Genova e organizzata da Job Centre e Hub2Work con il sostegno di Compagnia di San Paolo, sarà occasione per un confronto di idee e lo sviluppo di progetti e nuovi servizi per  la Blue Economy nelle sue connessioni con il benessere cittadino.

Dal 9 al 14 novembre si svolgeranno 20 webinair di approfondimento sulle sfide e sui temi individuati che corrispondono a importanti bisogni di innovazione in chiave di sostenibilità e benessere e in sintonia con gli obiettivi dell’Agenda 2030. La partecipazione è aperta a studenti universitari, ricercatori, professionisti, operatori, cittadini, spin-off e start up, aziende e associazioni. Il calendario dei webinair è consultabile cliccando qui

Le sfide sono state identificate attraverso un processo partecipativo che ha coinvolto il Comune di Genova, i partner  e gli stakeholder del progetto (Regione Liguria, Ocean Race, UNIGE – Centro del Mare, UNIGE – Ufficio Trasferimento Tecnologico, UNIGE - Centro Competenze 4.0, Camera di Commercio, CNR, IIT e Digital Innovation Hub), esponenti del mondo della ricerca, associazioni di categoria e imprese di settore. Il regolamento completo e le modalità di partecipazione sono disponibili al seguente link. Il termine per l’invio delle candidature è fissato per il 22 novembre 2020

Obiettivo dell’hackathon è quello di intercettare progetti innovativi per lo sviluppo intelligente, la resilienza e la sostenibilità della città e il benessere dei cittadini, con particolare riferimento a due macroareeambiente e sostenibilità ovvero idee, progetti e percorsi di salvaguardia, circular economy e sostenibilità ambientale che coinvolgano i protagonisti industriali (terminalisti e armatori), istituzionali, i diportisti, i pescatori, gli sportivi e i cittadini come soggetti attivi della “rivoluzione blu” della città; mare come risorsa per il benessere, lo sport ed il tempo liberocome bene comune e accessibile per tutti e per tutto l’anno integrando processi, tecnologie e buone pratiche per favorire una fruizione consapevole e sostenibile.   

Durante la Genova Smart Week, mercoledì 25 novembre, i team illustreranno le loro proposte con elevator pitch, presentazioni efficaci di breve durata. Seguirà il panel Innovazione istituzionale, aziendale e diffusa: chiave per la Blue Economy sostenibile introdotto da Francesco Maresca, assessore allo sviluppo economico portuale e logistico, e una tavola rotonda degli stakeholder e dei partner dell’hackathon. Concluderà l’evento la premiazione finale.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium