/ Cultura

Cultura | 11 novembre 2020, 12:37

Festival Testimonianze ricerca azione: giovedì 12 novembre on line con Andrea Cosentino

L’incontro con Andrea Cosentino e David Beronio è l’occasione per conoscere meglio, nei suoi aspetti meno noti, il lavoro e l’arte di uno degli attori e autori teatrali più interessanti degli ultimi anni.

Festival Testimonianze ricerca azione: giovedì 12 novembre on line con Andrea Cosentino

L'undicesima edizione del festival Testimonianze ricerca azione, organizzato da Teatro Akropolis con la direzione artistica di Clemente Tafuri e David Beronio, prosegue in diretta streaming giovedì 12 novembre 2020 alle ore 21 con l’incontro di cui è protagonista l’attore e regista Andrea Cosentino, in dialogo con il critico e drammaturgo Giulio Sonno e lo stesso Beronio.

L’incontro con Andrea Cosentino e David Beronio è l’occasione per conoscere meglio, nei suoi aspetti meno noti, il lavoro e l’arte di uno degli attori e autori teatrali più interessanti degli ultimi anni. Non solo, è anche l’occasione per incontrare un pensiero, una riflessione sulla scena come luogo dove sia possibile affermare una performatività che vada oltre le funzioni di intrattenimento che abitualmente vengono attribuite al linguaggio comico. Questo itinerario sarà affiancato da Giulio Sonno, critico teatrale, che proporrà ulteriori momenti di riflessione sul tema del comico, con itinerari di pensiero che prenderanno le mosse dalla proposta di alcune immagini.

Con la formula on line, in ottemperanza ai provvedimenti presi nell’ultimo DPCM del 25 ottobre 2020, l’undicesima edizione di Testimonianze ricerca azioni prosegue, come previsto, fino a sabato 14 novembre. Negli spazi teatrali che avrebbero dovuto accogliere gli spettacolo viene trasmesso in streaming un ciclo di serate con gli artisti, a loro volta on collegamento da altri spazi teatrali o pubblici. Sono occasioni per discutere direttamente con gli artisti del loro lavoro, dei processi di creazione artistica degli spettacoli che, per ora, non possiamo vedere, e della crisi che stiamo attraversando tutti. I teatri, presidi di civiltà, sono chiusi ma vivi.

Testimonianze ricerca azioni XI è realizzato con il sostegno di:

MiBACT – Direzione generale Spettacolo

Fondazione Compagnia di San Paolo, nell’ambito dell’edizione 2020 del bando “Performing Arts". Con Testimonianze ricerca azioni, Teatro Akropolis è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Regione Liguria

Comune di Genova

Società per Cornigliano

Palazzo Ducale - Fondazione per la Cultura

e la collaborazione di:

Goethe Institut – Genua, Museo Biblioteca dell'Attore, CELSO - Istituto di Studi Orientali, Anticorpi XL, Consolato generale del Giappone a Milano, Istituto giapponese di Cultura in Roma, Associazione Sarabanda, Officine Papage, Centro Studi Alessandro Fersen, L'Oca - Osservatorio Critico Autogestito, Fattiditeatro, GenovAteatro

e con: Liceo Artistico Statale Klee Barabino, Fondazione Alessandro Fersen, Ats-TEGRAS,

Programma completo su: https://www.teatroakropolis.com/testimonianze-ricerca-azioni/


Biografie

Andrea Cosentino è attore, autore, comico e studioso di teatro. Tra i suoi spettacoli La tartaruga in bicicletta in discesa va veloce, il dittico del presente costituito da L’asino albino e Angelica (i cui testi sono pubblicati, a cura di Carla Romana Antolini, in Andrea Cosentino. L’apocalisse comica, Editoria & Spettacolo 2008), Antò le Momò – avanspettacolo della crudeltà, Primi passi sulla luna (il cui testo in versione narrativa è pubblicato da Tic edizioni), Not here not now e, in collaborazione con Roberto Castello, Trattato di economia. Le sue apparizioni televisive vanno dalla presenza come opinionista comico nella trasmissione AUT-AUT (Gbr-circuito Cinquestelle) nel 1993, alla partecipazione nel 2003 alla trasmissione televisiva Ciro presenta Visitors (RTI mediaset), per la quale inventa una telenovela serial-demenziale recitata da bambole di plastica. È promotore del PROGETTO MARA’SAMORT, che opera per un’ipotesi di teatro del-con-sul margine, attraverso una ricerca tematica, linguistica e performativa sulle forme espressive subalterne, e promuove il format paratelevisivo autarchico Telemomò.

Giulio Sonno è critico, drammaturgo, caporedattore della rivista «Paper Street». Diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” in Critica giornalistica dello spettacolo, è stato dramaturg all’interno di diversi progetti artistici del Teatro dei Venti di Modena e del festival Trasparenze e collabora con compagnie e festival su tutto il territorio nazionale.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium