Attualità | 15 dicembre 2020, 20:05

L'arte e la passione di Antonio Vescina nell'intervista di Leonardo Parodi

Quali sono i colori che contraddistinguono Genova? Ci sono più luci, ombre o grigi? e i genovesi che colore hanno? Il colore dominante è senza dubbio l'azzurro del mare che si contrappone al verde dei monti

L'arte e la passione di Antonio Vescina nell'intervista di Leonardo Parodi

Andiamo a scoprire un pittore genovese, Antonio Vescina, le cui tele rappresentano vicoli, crose, spiagge, angoli speciali di Genova e dintorni. In questa breve intervista traspare un immenso amore dell’artista e dell’uomo verso questa città le cui potenzialità forse ci sono persino sconosciute. 

Ci può descrivere come nasce un suo quadro?  Il quadro nasce dal cuore, non solo dalla mano e nel soggetto che mi colpisce, individuando nello stesso l'opera che verrà realizzata. 

Quali sono i colori che contraddistinguono Genova? Ci sono più luci, ombre o grigi? e i genovesi che colore hanno? Il colore dominante è senza dubbio l'azzurro del mare che si contrappone al verde dei monti, vista la varietà morfologica del nostro territorio.  Luci e ombre si confondono alla vista della città: dai vicoli più bui, agli scorci panoramici e ai grigi tetti di ardesia genovesi. Il genovese è una sfacettatura di colori, puoi trovarlo radioso come un bel giallo oppure grigio come il suo umore chiuso. 

Una curiosità, per realizzare un quadro come "Vico dei Cartai di notte" quanto ore di lavoro alla tela  occorrono? Mediamente impiego una settimana di lavoro. 

Le sue opere  rappresentano dettagliatamente scorci cittadini in modo pulito, nitido riuscendo a trasmettere atmosfera e sensazioni. Cosa le interessa  maggiormente risaltare nei suoi dipinti? Nei miei lavori cerco di esasperare le luci e le ombre per dare una tridimensionalità al quadro, cercando di far rivivere il luogo a chi lo osserva. 

Genova  sta cercando una sua dimensione, cosa sogna per la nostra città? Sogno una Genova vivibile in ogni angolo la si osservi, che dia lavoro ai giovani e sia sempre più bella non tralasciando il fatto che lo è già adesso, la più bella del mondo. Io amo Genova. 

Segui Zenet sui social: 

Zenet / Leonardo Parodi  

Nella foto il quadro di Antonio Vescina “Vico dei Cartai di notte” . 

Leonardo Parodi

Leggi tutte le notizie di VUXE DE ZENA DI ZENET ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium