/ Attualità

Attualità | 12 gennaio 2021, 17:50

ArcelorMittal: "A distanza di un mese dalla caduta della Torre Faro oggi uno spezzone di lamiera s'è staccato dalla parete del capannone 'DecaTreno'"

"Siamo stufi di parole, l'azienda non investe un centesimo sulla manutenzione e noi rischiamo d’infortunarci"

ArcelorMittal: "A distanza di un mese dalla caduta della Torre Faro oggi uno spezzone di lamiera s'è staccato dalla parete del capannone 'DecaTreno'"

“A distanza di un mese dalla caduta della Torre Faro oggi uno spezzone di lamiera si è staccato dalla parete del capannone 'DecaTreno' su un camminamento molto frequentato da lavoratori interni e di ditte terze, e per pura casualità non ha coinvolto nessuno”: è quanto s’apprende in una nota della rsu/rls ArcelorMittal Genova Cornigliano.

“Siamo stufi di parole, – prosegue la nota - l'azienda non investe un centesimo sulla manutenzione e noi rischiamo d’infortunarci; la vita in fabbrica è diventata impossibile, dalla docce ai riscaldamenti, dai portelloni rotti ai carriponte mal funzionanti, binari, locomotori, carrelli, auto e camion: la lista è interminabile e la pazienza ha un limite”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium